TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SUL TEMPORARY SKILL SHORTAGE VISA – DI JOSIPA KOSANOVIC E CHIARA PAZZANO

TUTTO QUELLO CHE C’È DA SAPERE SUL TEMPORARY SKILL SHORTAGE VISA – di Josipa Kosanovic e Chiara Pazzano

MELBOURNE\ aise\ - “L'Australia ha una delle economie più solide al mondo. Nell'ambito del Temporary Skill Shortage visa, le imprese possono sponsorizzare dei lavoratori qualificati provenienti dall'estero se non riescono a trovare un australiano adeguatamente qualificato”. Se ne occupa un articolo a firma di Josipa Kosanovic e Chiara Pazzano pubblicato oggi da SBS Italian, lo Special Broadcasting Service che diffonde notizie in lingua italiana in tutto il Paese.
L’articolo parte da tre “punti chiave”: primo, ”il Temporary Skill Shortage visa è disponibile in tre "streams": a breve termine, a medio termine ed uno stream "accordo di lavoro"”; secondo, “per gli sponsor aziendali accreditati, il tempo di elaborazione di questo visto è di circa cinque giorni”; terzo, “esiste un requisito obbligatorio di esperienza di lavoro per ottenere questo visto”.
Vediamo più nello specifico.
“Il Temporary Skill Shortage visa (subclass 482) facilita l'impiego di lavoratori stranieri per posizioni per la quale non si riesce a trovare un lavoratore australiano adeguatamente qualificato.
Judit Albecz è un'agente di migrazione ed è l'avvocatessa principale presso AJ Legal Australia. Secondo Albecz, ci sono tre fasi quando si sponsorizza un lavoratore dall'estero.
“Innanzitutto, un datore di lavoro deve richiedere la sponsorizzazione”.
La sponsorizzazione aziendale standard è per attività legalmente stabilite e attualmente operative, con un curriculum esemplare di conformità con la legislazione australiana in materia di migrazione e occupazione.
Il costo della domanda per la sponsorizzazione è di 420 $ e ha una durata massima di cinque anni dal giorno dell'approvazione.
Un'azienda può anche scegliere di diventare uno sponsor accreditato, senza pagare costi aggiuntivi, per ridurre i tempi di valutazione delle richieste del Temporary Skill Shortage a circa cinque giorni lavorativi.
La seconda fase della sponsorizzazione di un lavoratore straniero si chiama Nomination (nomina).
“La nomina è quando uno sponsor approvato identifica una posizione da riempire”.
Il Dipartimento dell'Immigrazione può richiedere che lo sponsor dimostri un impegno costante nel tempo nell'impiego di manodopera locale.
Pertanto, i datori di lavoro dovrebbero pubblicizzare la posizione su due mezzi di portata nazionale. Se malgrado ciò non riescono ancora a trovare una persona già in Australia a cui assegnare la posizione, allora possono cercare un lavoratore straniero adeguatamente qualificato.
La terza e ultima fase è quando il lavoratore specializzato all'estero fa domanda per il visto.
Sia il datore di lavoro che il lavoratore straniero devono presentare domanda presso il dipartimento di Immigrazione.
Prima di presentare la domanda per il visto, le aziende devono ottenere l'approvazione della sponsorizzazione e far accettare la nomina per la loro posizione dal governo.
Se la sponsorizzazione o la nomina falliscono, anche la domanda di visto fallirà.
I candidati devono soddisfare un livello minimo di conoscenza della lingua inglese, passare un test di salute e della personalità e passare un test che verifichi le conoscenze nel loro campo.
Devono inoltre essere in grado di dimostrare di aver maturato un'esperienza lavorativa a tempo pieno nell'occupazione nominata o in un settore correlato da almeno due anni.
Il lavoro occasionale non si qualifica per questo tipo di visto, ma un lavoro part-time è ammissibile.
"Stream" a breve termine
Questo "stream" è per le professioni specificate nell'elenco delle professioni qualificate a breve termine (Short Term Skilled Occupation List). Il Dipartimento dell'immigrazione di solito elabora le domande in questo flusso entro 50 giorni. Il costo è di almeno 1.265 $. Con lo "stream" breve termine, a meno che non vengano applicati gli obblighi commerciali internazionali [International Trade Obligations], i lavoratori provenienti dall'estero possono lavorare in Australia per un massimo di due anni. Questo visto non fornisce un percorso per la residenza permanente e può essere rinnovato solo una volta.
"Stream" a medio termine
Per candidarsi per questo "stream", i lavoratori stranieri devono essere sponsorizzati per lavorare in una professione elencata nella lista di competenze strategiche a medio e lungo termine. Il costo dell'applicazione è di almeno 2.645 $ e sono necessari circa 60 giorni per scoprire il risultato. In base a questo "stream", i lavoratori stranieri possono rimanere fino a quattro anni in Australia e, quando e se ammissibili, richiedere la residenza permanente.
"Stream" di accordi di lavoro
Gli accordi sul lavoro [Labour Agreements] sono contratti tra il governo australiano e i datori di lavoro delle industrie che hanno una carenza di competenze dimostrata. Le industrie che attualmente hanno accordi di lavoro sono lattiero-caseari, pesca, carne, ministro della religione [Minister of Religion], a noleggio [On-hire], carne di maiale, ristorazione (cucina raffinata), pubblicità e orticoltura. Questo visto costa almeno 2.645 $ e consente a un richiedente di rimanere fino a un massimo di quattro anni, soggetti ai termini del contratto di lavoro.
Tutti e tre gli "streams" consentono al richiedente principale di includere i membri della propria famiglia nella domanda e ciascun membro deve passare un test di salute e di personalità. I familiari devono inoltre disporre di un'assicurazione sanitaria adeguata in quanto rimangono personalmente responsabili di tutte le spese sanitarie in Australia”. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi