SITUAZIONE COVID

Situazione Covid

ROMA – focus/ aise – L'Ambasciata d'Italia a Berlino e la rete consolare italiana in Germania partecipano fino al 30 gennaio prossimo all'iniziativa #lichtfenster lanciata il 22 gennaio dal Presidente federale Frank-Walter Steinmeier in memoria delle vittime della pandemia e in segno di solidarietà con tutti coloro che in queste settimane stanno lottando contro il virus, e con i loro cari.
In segno di vicinanza e solidarietà alle tante vittime della pandemia ed ai loro familiari in Germania, in Italia, in Europa e nel mondo, anche l’Ambasciatore Luigi Mattiolo ha acceso una candela ad una delle finestre dell’Ambasciata d’Italia a Berlino.
“Il nostro Paese, ed io stesso, siamo stati testimoni di straordinari gesti di solidarietà e di commoventi prove di affetto da parte della Germania, del suo Popolo, delle Autorità federali e dei Länder, dei Membri del Bundestag, della società civile”, le parole del diplomatico. “Il trasferimento in Germania di numerosi pazienti italiani, affidati alle cure di medici e infermieri tedeschi, è stato uno straordinario esempio di solidarietà europea, che non dimenticheremo mai”.
Singapore ha avviato il programma di vaccinazione nazionale contro il Covid-19 rivolto a tutti i cittadini e long-term resident (Permanent resident, Long Term Visitor Pass, Employment Pass, S Pass, Work permit, Dependant pass). È quanto comunica la nostra Ambasciata, specificando che il vaccino prodotto da Pfizer-Biontech è ad oggi l’unico certificato dalle competenti autorità singaporiane. Sono stati firmati accordi anche con le aziende Moderna e Sinovac.
La campagna di somministrazione, gratuita e non obbligatoria, ma fortemente raccomandata, ha finora consentito di vaccinare 60.000 persone delle categorie considerate “a rischio”. Dal 27 gennaio inizierà la vaccinazione per gli over 70. Il sistema prevede al momento l’invio da parte della autorità locali di una lettera con l’invito a prenotare un appuntamento, on line o presso i Community Center. Maggiori dettagli sulla somministrazione alle altre categorie verranno forniti progressivamente.
Le autorità locali, spiegano ancora dall’Ambasciata, hanno chiarito che la somministrazione del vaccino a Singapore o all’estero non comporta al momento alcuna esenzione ovvero riduzione di quarantena e facilitazione nei movimenti in entrata e in uscita.
Per informazioni aggiornate l’Ambasciata rimanda alle pagine on line www.moh.gov.sg/covid-19/vaccination e www.vaccine.gov.sg.
Quanto ai connazionali regolarmente iscritti al Sistema Sanitario Nazionale, conclude l’Ambasciata, potranno essere progressivamente inclusi nelle campagne di vaccinazione realizzate in Italia.
Il governo finlandese ha introdotto nuove disposizioni per l’ingresso nel Paese in vigore da oggi, 27 gennaio, e sino al 25 febbraio prossimo. A renderlo noto è l’Ambasciata d’Italia a Helsinki in una nota in cui spiega ai connazionali quali sia le principali novità introdotte.
“1. Ingresso per motivi di lavoro
Gli ingressi per motivi di lavoro vengono ulteriormente limitati e saranno consentiti solo in presenza di un lavoro ritenuto “essenziale”. Il datore di lavoro finlandese dovrà utilizzare un modulo al fine di indicare le ragioni per cui il lavoro della persona che vuole entrare nel Paese è da ritenersi “essenziale” e perché non può essere rinviato. Il lavoratore che intenda entrare nel Paese deve presentare il modulo in questione alle Autorità di frontiera, unitamente a tutti gli altri documenti previsti dalla normativa vigente. Il Ministero del Lavoro e dell’Economia pubblicherà una lista di lavori ritenuti “essenziali” che potrà essere consultata sul sito.
2. Gli ingressi per i familiari di persone residenti in Finlandia vengono limitati alle seguenti categorie di congiunti: coniugi, conviventi, figli e genitori. Sono considerati congiunti anche i suoceri e i nonni”.
L’Ambasciata raccomanda di consultare prima del viaggio i siti dell’Agenzia per la salute e il benessere e della Guardia di Frontiera e di attenersi scrupolosamente alle indicazioni delle Autorità finlandesi.
Alla Guardia di Frontiera potranno essere rivolte richieste di informazioni riguardanti le nuove restrizioni per posta elettronica, all’indirizzo rajavartiolaitos@raja.fi, e al numero telefonico +358 295 420 100, (tra le ore 08:00 e le ore 16:00).(focus\ aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi