Belluno: riapre il Museo interattivo delle Migrazioni

BELLUNO\ aise\ - Essendo la Regione Veneto passata in zona gialla da oggi, 1° febbraio, il MiM Belluno - Museo interattivo delle Migrazioni riapre al pubblico. Sarà comunque una riapertura limitata, nel rispetto del distanziamento e di un numero di accesso ridotto di visitatori.
In questa fase, per la visita al MiM Belluno, sarà infatti obbligatoria la prenotazione, che può essere fatta telefonando al numero 0437 941160, inviando una mail a: info@mimbelluno.it o compilando il modulo dedicato presente nel sito www.mimbelluno.it.
“Dopo tre mesi di chiusura il nostro museo riapre al pubblico - ha annunciato Oscar De Bona, presidente dell’Associazione Bellunesi nel Mondo - ricordo che proprio a fine ottobre avevamo inaugurato la nuova sezione dedicata a diversi personaggi bellunesi, che hanno onorato la provincia di Belluno all’estero. Un motivo in più, quindi, per visitare il MiM Belluno”.
E sempre a proposito di novità l’area dedicata al gelato si è arricchita con una sezione contenente una ventina di interviste fatte a gelatieri bellunesi residenti in Germania.
“Queste interviste potranno essere visualizzate direttamente dal proprio smartphone attraverso il lettore di QR code. Abbiamo pensato di utilizzare la tecnologia del QR code - ha concluso Marco Crepaz, direttore dell’Associazione Bellunesi nel Mondo - proprio per permettere ai singoli visitatori, in questo momento di emergenza sanitaria, di visualizzare appieno tutti i contenuti del nostro museo in totale sicurezza”. (aise)