CARITAS E BANCO ALIMENTARE LOMBARDO RINGRAZIANO FIVL E ASSOCIAZIONI ADERENTI PER LE LORO DONAZIONI

CARITAS E BANCO ALIMENTARE LOMBARDO RINGRAZIANO FIVL E ASSOCIAZIONI ADERENTI PER LE LORO DONAZIONI

UDINE\ aise\ - “Ringraziamo la Federazione Italiana Volontari della Libertà per il contributo inviato a sostegno degli interventi della Caritas in favore di quanti sono stati colpiti dall’emergenza COVID 19”. Così la Caritas Italiana ha ringraziato la Federazione che, nei mesi scorsi, aveva destinato due diverse donazioni alla Caritas nazionale e al Banco alimentare della Lombardia.
Un “gesto solidale”, sottolinea la Caritas nel suo messaggio di ringraziamento, “che acquista ancora più valore in quanto proveniente da una raccolta fondi tra le vostre realtà associative che continuano a testimoniare gli ideali della Resistenza incarnati dalle formazioni partigiane di ispirazione cattolica e patriottica. Già nel nome la vostra Federazione ne richiama due fondamentali: libertà e volontariato. “La libertà – come sottolinea Papa Francesco e come hanno testimoniato quanti hanno combattuto per essa spesso dando la vita – si conquista in cammino, non si compra al supermercato…arriva, passo dopo passo, insieme agli altri, mai soli””.
A ringraziare la Federazione anche il Banco Alimentare della Lombardia che nel suo messaggio scrive: “Desideriamo ringraziare sentitamente la FIVL per il generoso contributo a sostegno dell’attività del Banco Alimentare della Lombardia, durante la crisi sanitaria per il COVID 19. L’Associazione ha continuato l’Assistenza alimentare alle strutture caritative partner supportando progetti straordinari dedicati al bisogno emergente. Grazie alla vostra donazione il Banco Alimentare della Lombardia può distribuire 105.000 pasti a persone in difficoltà attraverso le strutture caritative del territorio particolarmente colpito dalla pandemia”.
L’impegno congiunto delle Associazioni locali e della Federazione ha conseguito quindi un risultato “importante, pratico e concreto come quello di aiutare le persone in difficoltà economica, fornendo loro i generi alimentari indispensabili. Al tempo stesso – annota la Federazione – lo sforzo della FIVL e delle Associazioni ha costituito una occasione importante anche per la nostra “ragione sociale” ovvero quella di mantenere vivo il ricordo del sacrificio di coloro che parteciparono alla Resistenza nelle formazioni autonome, cattoliche e patriottiche e dei valori per i quali combatterono. La testimonianza insomma che ancora oggi vi è la necessità che gli ideali della Resistenza trovino concreta e reale applicazione”. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli