CORONAVIRUS/ “UNA SOLA CASA”: LA CAMPAGNA DEI MISSIONARI SCALABRINIANI PERCHÉ NESSUNO SIA ESCLUSO

CORONAVIRUS/ “UNA SOLA CASA”: LA CAMPAGNA DEI MISSIONARI SCALABRINIANI PERCHÉ NESSUNO SIA ESCLUSO

ROMA\ aise\ - Nel difficile momento sanitario globale che stiamo vivendo i Missionari Scalabriniani di Europa Africa, attraverso il braccio operativo della Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo, lanciano una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi che mira a continuare il sostegno a quel “prossimo”, in particolare migrante e rifugiato, che sta soffrendo della pandemia dell’indifferenza o della marginalizzazione, ma che condivide con tutti “una sola casa”.
Coinvolgendo i propri servizi pastorali e i programmi progettuali sparsi tra Europa ed Africa ed il network da essi generato, gli scalabriniani intendono ribadire che l'impegno di servizio e prossimità messo in atto da decenni in quello che è chiamato terzo settore non si è arrestato; che il bisogno di accoglienza, protezione, promozione e integrazione gridato dall’umanità in cammino è stato, senza dubbio, messo alla prova dalla più grande destabilizzazione mondiale dopo gli ultimi conflitti mondiali, ma non ha smesso di essere di urgente attualità.
Si è deciso di utilizzare il tema della casa, dove ognuno nella nostra vecchia Europa è “costretto” a stare in questi giorni, legandosi anche al messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2020 incentrato sugli sfollati interni che ricorda come tale realtà non sia scontata per una gran parte di umanità.
La campagna “Una sola casa” nasce quindi con l'obiettivo di riflettere ed agire insieme per confermare l’impegno di servizio già in atto e coinvolgere sempre più altri nell'“essere casa” per tutti.
La campagna è strutturata intorno ad alcune brevi riflessioni video e testuali che trattano diversi aspetti del “costruire” una sola casa con l'altro. Padre Gaetano Saracino, missionario scalabriniano impegnato da anni nel proporre una riflessione ecclesiale attraverso il complesso mondo dei media, presterà la voce e il volto per proporre tali tematiche. La Direzione Regionale stessa della Congregazione Scalabriniana sarà la prima a offrire un sostanzioso contributo economico che ci auguriamo cresca e porti frutto dove c’è più bisogno.
I fondi raccolti saranno utilizzati per affrontare l'emergenza che stiamo vivendo oggi, ma soprattutto quella che ci troveremo a vivere domani, quando questa fase critica sarà finita; quando molti dei beneficiari dei nostri servizi sparsi in Europa e Africa avranno bisogno di un supporto in più per ripartire, dalla fondamentale sussistenza alimentare ad una ripresa lavorativa.
La pagina della campagna visibile all’indirizzo www.ascsonlus.org/una-solacasa sarà via via aggiornata con nuovi contenuti, tutti contrassegnati dall'hashtag #unasolacasa, messaggio chiave dell’iniziativa. (aise)


Newsletter
Archivi