Covid e Study abroad: Eduitalia scrive al ministro Speranza

ROMA\ aise\ - Eduitalia, associazione di 111 tra scuole, accademie e università che offrono corsi per studenti stranieri, ha inviato una lettera al ministro della Salute Roberto Speranza per chiedere chiarimenti su “l’esonero (o meno) per gli studenti, che dimostrano di essersi vaccinati, dall’obbligo di sottoporsi a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario di 14 giorni” e per chiedere di “valutare l’estensione dei voli “Covid-tested” nei confronti di altre nazioni compatibilmente con gli andamenti pandemici”.
La lettera, inviata per conoscenza anche ai ministri degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio, delle Infrastrutture e dei Trasporti Enrico Giovannini, degli Interni Luciana Lamorgese e dell’Università Cristina Messa, tiene conto delle “numerose priorità” che devono essere affrontate in questo “durissimo momento storico”, ma fa presente anche che “per il sistema Study Abroad avere il chiarimento richiesto sarebbe uno snodo importante per poter riprogettare un futuro da ricostruire”.
Ecco di seguito il testo della lettera.
“Gentilissimo Ministro,
Premesso che:
come noto l'Unione Europea ha individuato gli studenti tra le (poche) categorie di cittadini internazionali ammessi a entrare nei paesi Schengen;
il Ministero della Salute italiano con ordinanza del 13 febbraio ha prorogato fino al 5 marzo l’autorizzazione dei voli aerei c.d. “Covid-tested” tra alcuni aeroporti degli Stati Uniti e l'aeroporto di Roma Fiumicino;
che tale autorizzazione prevede (segue copia e incolla) che "grazie all’effettuazione di un test antigenico rapido direttamente in aeroporto negli USA ovvero la presentazione di un certificato negativo di test molecolare PCR oppure antigenico fatto nelle 48 ore prima della partenza e di un secondo test all’arrivo a Roma-Fiumicino nelle strutture già predisposte, i passeggeri che risultano negativi possono entrare in Italia senza necessità di sottoporsi a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario di 14 giorni;
a eccezione di chi giunge in Italia con i sopracitati voli, gli studenti provenienti da nazioni extra-Schengen a oggi sono sottoposti a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario di 14 giorni;
sono numerose le richieste da parte degli studenti stranieri per i prossimi corsi c.d. Summer 1 (giugno), Summer 2 (luglio) oltre che per il prossimo anno accademico 2021/2022;
chi vi scrive rappresenta Eduitalia, associazione di 111 scuole/Accademie/Università che offrono corsi per studenti stranieri.
Tutto ciò premesso con la presente Eduitalia chiede con massima cortesia:
1) avere un chiarimento circa l’esonero (o meno) per gli studenti, che dimostrano di essersi vaccinati, dall’obbligo di sottoporsi a sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario di 14 giorni.
Come immaginabile, qualora la scienza confermasse tale esonero, lo stesso sarà determinante per dare il via libera alle loro partenze per i corsi estivi.
Ci auguriamo che così come è a oggi esonerato dalla sorveglianza sanitaria o isolamento fiduciario ogni studente che, pur senza vaccino, sia giunto in Italia con un volo “Covid-Tested”, lo stesso possa valere per lo studente vaccinato.
Il riscontro, qualora positivo, sarà determinante per dare il via libera ai corsi estivi (durata media 30 giorni) e per ridare ossigeno a un settore seriamente compromesso quale quello dello Study Abroad.
2) di valutare l’estensione dei voli “Covid-tested” nei confronti di altre nazioni compatibilmente con gli andamenti pandemici.
Con massima cortesia, Vi chiediamo un riscontro.
Grazie per il Vostro enorme impegno in tale durissimo momento storico.
Con viva cordialità”. (aise)