LA FEDERAZIONE ITALIANA VOLONTARI DELLA LIBERTÀ INCONTRA IL SOTTOSEGRETARIO ALLA DIFESA VOLPI

LA FEDERAZIONE ITALIANA VOLONTARI DELLA LIBERTà INCONTRA IL SOTTOSEGRETARIO ALLA DIFESA VOLPI

BRESCIA\ aise\ - La Giunta Esecutiva della Federazione Italiana Volontari della Libertà ha incontrato a Brescia il Sottosegretario alla Difesa, Raffaele Volpi, delegato dal Ministro della Difesa ai rapporti con le Associazioni combattentistiche e d’arma.
L’incontro è iniziato con il commosso ricordo del senatore valdostano Cesare Dujany, il partigiano César, scomparso il 31 marzo scorso all’età di 99 anni e per molti anni presidente dell’Associazione Partigiani Autonomi della Valle d’Aosta (aderente alla FIVL). Personalità di altissimo spessore civile, politico e culturale, Dujany ha ricoperto un ruolo centrale nella promozione della memoria partigiana e nella diffusione dei valori resistenziali, che ha incarnato e declinato nella sua lunga attività di rappresentante delle comunità valdostane, in molti – importantissimi e di lunga durata – incarichi politici e amministrativi, fra i quali quello di Presidente della Regione Valle d’Aosta.
Il momento di lavoro è poi proseguito con l’intervento del Presidente della FIVL, Francesco Tessarolo, il quale ha ricordato il ruolo determinante della Resistenza autonoma nella Lotta di Liberazione, ruolo che purtroppo non ha trovato altrettanto riscontro nella storiografia resistenziale. Tessarolo ha ribadito come la pluralità della Resistenza sia stata un fattore determinante per consentire all’Italia una faticosa ma entusiasmante stagione di libertà e un ineguagliabile periodo di sviluppo economico e sociale.
È seguito l’intervento del segretario nazionale della FIVL, Roberto Volpetti, il quale ha ricordato i programmi di attività promossi in questi anni dalla Federazione in stretta collaborazione con le associazioni: ha ricordato in particolare gli interventi finalizzati alla manutenzione e valorizzazione di sacrari e monumenti, la valorizzazione dei musei e soprattutto l’azione di ricerca, recupero e valorizzazione di archivi. Ha citato in particolare l’intervento di recupero del Sacrario e l’area Votiva del Monte Penice in provincia di Pavia, ed il sacrario partigiano di Bastia Mondovì, l’intervento di sistemazione dell’archivio della Fivl presso il Comune di Bastia Mondovì, gli interventi presso il Museo di Ornavasso e di Lucca, la sistemazione dell’Archivio dell’AVL di Gorizia e quello della Associazione Partigiani Osoppo di Udine. È stato ricordato che molti di questi interventi hanno usufruito, oltre che del contributo del Ministero, anche del sostegno delle fondazioni e degli enti locali, creando una sinergia che ha consentito di realizzare questi importanti progetti. Volpetti ha sottolineato come tutti questi interventi sono stati finalizzati a porre nella giusta luce le particolarità e l’originalità della Resistenza autonoma, di cui si scopre sempre di più l’apporto, il più delle volte rimasto nell’ombra in questi 75 anni. Sono intervenuti inoltre vari componenti della Giunta esemplificando e rappresentando le varie problematiche che le Associazioni si trovano ad affrontare.
Il sottosegretario Volpi ha espresso il proprio apprezzamento per l’azione portata avanti in questi anni dalla Federazione, rivolgendo l’invito a proseguire nelle attività che sono state avviate e che sono attualmente in corso, assicurando il proprio sostegno e quello del Ministero, anche se si dovrà tener conto della difficile congiuntura economica e le conseguenti difficoltà del Bilancio della Difesa. Volpi ha infine sottolineato la importanza della memoria, quale elemento indispensabile per l’identità e la unità del Paese, plaudendo alle Associazioni che, come la FIVL, si adoperano in tale direzione. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi