L’addio dell’ABM a Federico Bortolot: morto a Buenos Aires lo storico gelatiere de “Il Piave”

BUENOS AIRES\ aise\ - Il mondo dei gelatieri piange la scomparsa di Federico Bortolot, venuto a mancare all’età di 84 anni, a causa del Covid-19, domenica 10 gennaio.
Bortolot era il titolare della famosa gelateria “Il Piave”, orgoglio del gelato bellunese in Argentina. Erede di una lunga tradizione di maestri gelatieri di Zoppè di Cadore, in provincia di Belluno, che continua ancora grazie alla sua famiglia.
“Le nostre più sentite condoglianze alla figlie Sandra e Gabriela e ai nipoti Carolina, Lucila, Federico e Morena”. Queste le parole del presidente dell’Associazione Bellunesi nel Mondo, Oscar De Bona, che si uniscono a quelle di Ernestina Dalla Corte Lucio, presidente della Famiglia Bellunese dell’Argentina.
Cinque anni fa aveva sofferto per la scomparsa di sua moglie Celina. Seguendo tutti i protocolli di sicurezza e rispettando le normative, le sue figlie e nipoti hanno fatto una piccola cerimonia per onorarlo. “Rimarrà sempre nei nostri cuori la sua gioia di vivere unica, il suo entusiasmo e come salutava sempre con un grande sorriso pieno di luce - continua Dalla Corte -, come lavorava con tanta passione ai vari progetti che erano il motore della sua gelateria, che aveva fondato sessantacinque anni fa. Lo ricorderemo sempre con quella energia e forza che vivranno nei cuori di coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo”.
L’Associazione Bellunesi nel Mondo lo ricorderà in occasione dell’edizione 2021 del premio internazionale “Bellunesi che onorano la provincia di Belluno in Italia e all’estero”. (aise)