L'ASSOCIAZIONE DELL'ENTE VICENTINI DI MELBOURNE CELEBRA IL 35° ANNIVERSARIO

L

MELBOURNE\ aise\ - "Un po’ di rossore mi assale al pensiero che troppi vicentini, troppi italiani sono stati costretti a lasciare le loro terre ed emigrare per cercare un futuro migliore per sé e per le proprie famiglie". Inizia così il messaggio che il Presidente dell'Associazione Vicentini nel Mondo di Vicenza, Ferruccio Zecchin, ha fatto arrivare al circolo di Melbourne per i festeggiamenti dei 35 anni di attività della locale sezione dell’associazione svolti presso il Veneto Club di Bulleen alla presenza di più di 300 persone, tra soci, amici e simpatizzanti.
Zecchin, riporta la Federazione delle Associazioni Venete del Victoria in una nota, nel complimentarsi per l'importante traguardo raggiunto dai Vicentini di Melbourne ha esteso ai presenti anche la mission che la sede centrale di Vicenza si è posta ovvero quella di “essere di sostegno alle iniziative dei nostri vicentini e loro discendenti” sottolineando nel contempo anche quanto sia importante rafforzare le collaborazioni con le proprie sezioni estere.
Il Presidente della locale sezione di Melbourne, Sergio Povolo, ha prima dato il benvenuto ai presenti e poi illustrato le linee guida che l'Associazione si prefigge di perseguire operando sia a favore dei propri associati che delle seconde e terze generazioni, di cui tutti auspicano un maggior coinvolgimento, come evidenziato anche dal Consultore Regionale, Fabio Sandonà, presente alla ricorrenza: "dobbiamo ricordarci che preservare la memoria significa soprattutto riuscire a costruire il futuro. Lo sviluppo di attività e progetti innovativi e rispondenti a esigenze e aspettative delle nuove generazioni di vicentini locali deve rimanere obiettivo fondamentale per garantire anche alla nostra collettività una continuità associativa per altrettanti 35 anni e non solo".
Diversi i messaggi di congratulazioni arrivati dalle tante altre sezioni di Vicentini nel Mondo: Myrtleford (Australia) con il Presidente Sebastano Revrenna, Sydney (Australia) con il Presidente Dino Pesavento, Wollongong (Australia) con il Presidente Sergio dalla Pozza, Griffith (Australia) con il Presidente Beniamino Fabris, Adelaide (Australia) con il Presidente Bonaventura dal Corobbo, Johannesburg (Sud Africa) con il Presidente Vasco Rader, Montevideo (Uruguay) con il Presidente Piergiorgio Boschiero, Buenos Aires (Argentina) con la Presidente Karin Orlandi, Cordoba (Argentina) con il Presidente Renzo Facchin, Montreal (Canada) con la Presidente Imelda Bisinella, Curitiba (Brasile) con la Presidente Maria Pessole Biondo.
All'appuntamento hanno anche partecipato i rappresentanti delle altre associazioni parte della Federazione Veneta locale, a dimostrazione, sottolineano i vicentini, del fatto che “l’associazionismo rimane il veicolo fondamentale per mantenere la propria identità e le proprie radici e che lo stesso è tanto più efficace e rilevante tanto più la Comunità è unita, partecipativa e coesa”.
Il pomeriggio, trascorso in spensieratezza ed allegria grazie all'intrattenimento musicale opportunamente organizzato, si è concluso con il taglio della torta appositamente decorata per l'occasione. La Federazione delle Associazioni Venete del Victoria invia “all'attuale Comitato dei Vicentini di Melbourne, così come ai passati, i nostri più sinceri ringraziamenti per l'impegno e dedizione verso il nostro settore oltre che le nostre più sentire congratulazioni per il raggiungimento di questo significativo traguardo che deve essere motivo tanto d'orgoglio quanto di spunto per ancora più' ambizioni obiettivi e programmi”. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi