PROROGATO IL BANDO RECIF PER GIOVANI RICERCATORI ITALIANI IN FRANCIA

PROROGATO IL BANDO RECIF PER GIOVANI RICERCATORI ITALIANI IN FRANCIA

PARIGI\ aise\ - L’attuale crisi sanitaria legata alla pandemia da Covid-19 sta causando molti problemi alla maggior parte dei ricercatori che non riescono a lavorare nelle migliori condizioni. L'Associazione dei ricercatori italiani in Francia, RéCIF ha perciò deciso di posticipare la data limite per la partecipazione al Concorso per giovani ricercatori italiani. Il Bando scadrà dunque il 15 ottobre 2020, alle ore 24.00, invece che il 31 maggio 2020 come inizialmente stabilito.
Il concorso, giunto alla sua seconda edizione, è stato ideato per sostenere, valorizzare e promuovere i giovani ricercatori e professionisti italiani che lavorano nell’ambito della ricerca in Francia. Il concorso è organizzato con il patrocinio dell’Ambasciata Italiana a Parigi e con il sostegno del Comites Parigi.
L’edizione di quest’anno ha come titolo “Oltre Orizzonte 2020 – Ricerche e Progetti per le Sfide del prossimo Decennio”.
Il concorso è aperto agli italiani che studiano o lavorano in Francia, di età non superiore ai 35 anni, che siano dottorandi, post-dottorandi, ricercatori titolari e non, che lavorano nella ricerca presso enti pubblici o privati e professionisti lavorano per la ricerca.
“Prendendo spunto dalle profonde trasformazioni sociali, politiche e tecnologiche che hanno caratterizzato il decennio appena concluso e dalle priorità che sembrano delinearsi per i prossimi dieci anni”, spiega l’associazione, “abbiamo deciso di focalizzare il concorso su quattro tematiche specifiche”.
I partecipanti dovranno dunque presentare dei progetti su: Sostenibilità; Solidarietà; Salute; Sicurezza.
Tali progetti potranno essere diversamente declinati in tre settori disciplinari: Scienze fisiche, matematiche e ingegneristiche; Scienze della vita, mediche e naturali; Scienze umane e sociali.
Una giuria di esperti sceglierà, secondo un processo in due fasi descritto nel Bando di concorso, tre progetti vincitori, uno per ogni settore disciplinare. Un premio in denaro sarà attribuito all’autore/gli autori di ogni progetto vincitore. Inoltre, gli autori dei progetti finalisti avranno la possibilità di incontrare esperti ricercatori e professionisti e ricevere consigli per strutturare e sviluppare il loro progetto.
La scadenza per la presentazione dei progetti è stata prorogata, come detto, al 15 ottobre 2020.
Tutti i dettagli sul concorso e sulle modalità di partecipazione sono disponibili nel Bando di concorso. Per ogni ulteriore informazione o chiarimento potete contattare l’associazione via e-mail a questo indirizzo: concorso.recif2020@gmail.com.
“Coraggio: mettetevi in gioco e condividete le vostre idee e progetti innovativi per trasformare l’Europa del prossimo decennio”, l’invito di ReciF. “Contiamo sulla vostra partecipazione!”. (aise)


Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli