TRE NUOVI CENTRI OSPEDALIERI DA REALIZZARE IN REPUBBLICA DOMINICANA: IL MIRE ANNUNCIA IL SUO PROGETTO

TRE NUOVI CENTRI OSPEDALIERI DA REALIZZARE IN REPUBBLICA DOMINICANA: IL MIRE ANNUNCIA IL SUO PROGETTO

NEW YORK\ aise\ - Tre nuovi centri ospedalieri da realizzare sul territorio della Repubblica Dominicana con un investimento di circa 20 milioni di dollari. È il progetto del MIRE – Movimento Italiani Residenti all’Estero annunciato con una lettera inviata direttamente al ministro della salute Rafael Augusto Sanchez Cardenas. A firmare la missiva il presidente MIRE, Enzo Odoguardi, insieme all’amministratore delegato della società italiana che si occuperebbe dei lavori, la SHD Italia, Riccardo Torre.
"Dopo un cordiale saluto ed in considerazione dei rapporti di amicizia che uniscono i nostri due Paesi da più di 150 anni", scrive Torre nella lettera a Cardenas, "è con piacere che la nostra società SHD Italia propone con l’aiuto dell’associazione MIRE la realizzazione, attraverso gli accordi bilaterali di Cotonou, di tre centri sanitari rurali, "piccoli ospedali" da posizionarsi sul territorio nazionale su sua scelta".
"I centri sanitari rurali", spiega Torre, "saranno finanziati nella sua totalità direttamente dagli accordi di Cotonou, per i quali contiamo con la collaborazione della associazione MIRE, rappresentata dal presidente Vincenzo Odoguardi, che ha attivamente lavorato con noi per l’approvazione degli stessi".
"Fiero di aver partecipato attivamente alla realizzazione di questo progetto" si dice il presidente MIRE, Odoguardi. (aise)


Newsletter
Archivi