“Le gemme nascoste della Toscana” a Zurigo con la CCIS

ZURIGO\ aise\ - Cosa c’è di più artistico della cucina? Lo aveva capito anche l’Arcimboldo che, nel 1500, dipingeva ritratti combinando tra loro i capolavori ortofrutticoli italiani.
La Camera di Commercio Italiana per la Svizzera, in collaborazione con Yex – Young Executive Commitee di Zurigo, ha organizzato un evento per valorizzare le produzioni enogastronomiche toscane di nicchia. Un vero e proprio inno al Made in Italy e all’arte della cucina.
L’appuntamento è per mercoledì 29 giugno con “Hidden Gems of Tuscany”.
La serata – in programma dalle 18.30 presso il Ristorante 4 Leoni Firenze (Luisenstrasse 43, Zurigo) - è organizzata nell’ambito del True Italian Taste, il progetto promosso e finanziato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, nell’ambito della campagna governativa "The Extraordinary Italian Taste”, coordinata da Assocamerestero, l’associazione che riunisce le 84 Camere di Commercio Italiane nel mondo.
L’obiettivo del True Italian Taste, a cui aderisce anche la CCIS, è quello di valorizzare e promuovere il prodotto agroalimentare autentico italiano, sensibilizzando il consumatore estero alla scelta del vero prodotto Made in Italy, per contrastare il dilagante e nocivo fenomeno dell’italian sounding.
Per questo motivo, è stato scelto come location il Ristorante 4 Leoni Firenze (Luisenstrasse 43, Zurigo), certificato Ospitalità Italiana.
A partire dalle 18.30 coloro che si saranno iscritti all’evento “Hidden Gems of Tuscany”, saranno idealmente catapultati tra le verdi colline toscane, tra vigneti e piccole produzioni eccellenti agroalimentari. Il welcome drink tutto toscano scalderà l’atmosfera e, sarà seguito dall’appuntamento di condivisione e approfondimento dedicato ai vini e prodotti toscani tanto atteso dalla community di Zurigo: l’Italian Wine Angels. Un evento nell’evento che vedrà protagonista un sommelier professionista e poche ma selezionatissime etichette, introvabili nei canali “classici”.
Vini di altissima levatura che saranno raccontati, in inglese, da un esperto il quale spiegherà anche il motivo degli abbinamenti agroalimentari, anch’essi rigorosamente toscani e rigorosamente di nicchia, che i partecipanti troveranno nei piatti.
L’evento si svolgerà in lingua inglese. Per partecipare occorre iscriversi qui. (aise)