LOUISIANA: BRANCH A NEW ORLEANS PER LA CCI IN TEXAS

LOUISIANA: BRANCH A NEW ORLEANS PER LA CCI IN TEXAS

NEW ORLEANS\ aise\ - Il Presidente della Italy-America Chamber of Commerce of Texas (IACC Texas) Brando Ballerini e il Segretario Generale Alessia Paolicchi, insieme con il presidente del Southern Food and Beverage Museum, Brent Rosen e la fondatrice del museo, Liz Williams, hanno inaugurato nei giorni scorsi il nuovo ufficio della Camera a New Orleans, in Louisiana.
Al taglio del nastro e alla presentazione della targa era presente anche il Console Generale a Houston Federico Ciattaglia, che ha manifestato tutto il suo entusiasmo per l’allargamento territoriale della Camera.
Le istituzioni cittadine, dall’ufficio del Sindaco, al presidente della Camera di commercio locale, ai segretari generali delle altre Camere europee, hanno presenziato alla cerimonia.
Con l'apertura di un nuovo ufficio a New Orleans, la Italy-America Chamber of Commerce of Texas “ha in programma di espandere i suoi sforzi nella costruzione un business network e nella creazione di nuovi legami tra le società italiane che operano in Texas e Louisiana, le imprese locali e i leader delle imprese in entrambi gli Stati”.
Un ricevimento, aperto al pubblico, ha seguito la cerimonia del taglio del nastro.
"Sulla base del nostro successo in Texas", afferma Alessia Paolicchi, direttrice della Italy-America Chamber of Commerce of Texas, "era naturale che guardassimo al nostro vicino a est. Già da più di due anni, lavoriamo con aziende con sede in Louisiana, soprattutto quando si tratta di industria enogastronomica".
Il nuovo ufficio sarà guidato da Liz Williams, una italo-americana rinomata per il suo lavoro di storica del cibo e cronista di percorsi alimentari e mixology del sud.
Non solo l'ufficio di New Orleans servirà le imprese locali e fornirà assistenza alle aziende italiane che operano in città, ma servirà anche come base per estendere le attività della CCIE a Baton Rouge.
"Al pari delle attività del Consolato generale italiano a Houston", aggiunge il vice direttore Maurizio Gamberucci, "il nostro ufficio copre, oltre al Texas, anche Louisiana, Arkansas e Oklahoma. Aprendo un ufficio in Louisiana, saremo in grado di servire meglio le imprese basate anche in quegli Stati”.
L'apertura del nuovo ufficio arriva appena un mese e mezzo prima della prima edizione del “Taste of Italy” che si terrà a New Orleans martedì 31 marzo 2020 e che nasce sulla scia del grande successo dell’evento madre che si tiene ogni anno a Houston, che nel 2020 è giunto alla sua sesta edizione e che rappresenta la più grande fiera enogastronomica degli Stati Uniti dedicata esclusivamente a prodotti e produttori italiani.
Un’ampia delegazione calabrese, che rappresenta i prodotti alimentari della regione, sarà presente quest'anno agli eventi di Houston e New Orleans. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi