SOFIA: STUDY IN ITALY SI CONFERMA IMPORTANTE OCCASIONE DI PROMOZIONE E INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA ACCADEMICO ITALIANO

SOFIA: STUDY IN ITALY SI CONFERMA IMPORTANTE OCCASIONE DI PROMOZIONE E INTERNAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA ACCADEMICO ITALIANO

SOFIA\ aise\ - Tradizionale appuntamento con il mondo universitario e di alta specializzazione italiano in Bulgaria, Study in Italy si è confermata essere l'unica occasione di incontro tra gli Atenei italiani e gli studenti bulgari che, nel loro percorso di studi di formazione secondaria superiore a Sofia e nelle varie città bulgare, hanno scelto la lingua italiana come arricchimento del loro bagaglio linguistico e come opportunità futura di lavoro accanto a coloro che hanno partecipato per conoscere, per la prima volta, l'Italia e le sue bellezze, oltre che la cultura accademica "made in Italy". Del resto l'Italia rappresenta il secondo partner commerciale della Bulgaria attestandosi in seconda posizione sia in import che in export, dopo la Germania.
L'ottava edizione dell'evento fieristico, promossa e organizzata da Skylines in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e finalizzata alla promozione ed internazionalizzazione del sistema accademico e di specializzazione italiano, è stata inaugurata sabato, 12 ottobre, presso Interpred WTC di Sofia alla presenza dell'ambasciatore d'Italia in Bulgaria, Stefano Baldi, del vice ambasciatore d'Italia in Bulgaria, Francesco Calderoli, del segretario generale della CCIB, Rosa Cusmano, e del general manager di Skylines, Dimitar Aleksandrov.
Nel corso dell'intera giornata di lavoro, le nove università italiane partecipanti (Università Ca' Foscari Venezia, Università Iuav di Venezia, Università Cattolica, Università degli Studi di Padova, IED - Istituto Europeo di Design, Politecnico di Milano, NABA-Nuova Accademia di Belle Arti, Domus Academy e Iulm Università) hanno risposto in incontri one-to-one e workshop di approfondimento ai quesiti dei circa 600 studenti bulgari interessati a conoscere le offerte formative, le modalità di accesso, i requisiti di ammissione, i servizi di supporto allo studente.
Al workshop accademico dedicato all'Università Ca' Foscari, guidato da Rachele Sbrissa del Dipartimento "Relazioni Internazionali", e a quello dedicato all'Università Cattolica del Sacro Cuore, guidato da Matteo Magnani, sono intervenuti anche Emanuela La Monaca, attualmente in stage presso la Camera di Commercio Italiana in Bulgaria e responsabile del Desk Ca' Foscari in the World - Sede di Sofia, e Alessandro Tedeschi Toschi per portare all'attenzione di circa 30 studenti bulgari in sala, le opportunità di studio, i servizi offerti dall'Ateneo veneziano e milanese e le opportunità di accesso a programmi internazionali che le Università destina ai più meritevoli.
Anche per quest’edizione, Study in Italy si è dimostrata una vetrina importante per rafforzare la promozione del Made in Italy e delle eccellenze del Bel Paese, nonché un appuntamento rilevante cui hanno riservato grande attenzione i media nazionali. Nel corso di interviste realizzate in loco con live streaming sulla Bulgarian National Television, l’ambasciatore d’Italia a Sofia, Stefano Baldi, il vice ambasciatore, Francesco Calderoli, e il segretario generale della CCIB, Rosa Cusmano, hanno illustrato il ricco programma di iniziative ed eventi promozionali del Made in Italy da gennaio a dicembre, le grandi rassegne del MAECI (dalla Giornata del design italiano alla Settimana del cinema italiano nel mondo, dalla Giornata del contemporaneo alla Settimana della Lingua Italiana e alla Settimana della Cucina Italiana nel Mondo), la forte interconnessione tra istruzione e business e l’importanza di Study in Italy quale grande occasione per l’Internazionalizzazione delle Università Italiane in Bulgaria.
Study in Italy è stata scelta dalla Camera di Commercio Italiana in Bulgaria come il luogo ideale per la diffusione delle numerose iniziative di promozione dell'Italia in Bulgaria, che compongono il piano di attività camerale, le attività di formazione professionale e coworking experience, gli eventi di social business networking e di assistenza alle imprese italiane e locali, che potranno essere luoghi di lavoro degli studenti bulgari una volta acquisita le competenze italiane, nonché i progetti speciali dedicati alla valorizzazione della cultura agroalimentare, enologica e turistica delle Regioni d'Italia.
Al desk istituzionale della CCIB, infatti, i visitatori hanno avuto l'occasione di "conoscere" lo spazio dedicato alla cultura italiana "#culturaébellezza", attraverso le pubblicazioni e il materiale promozionale del patrimonio artistico, naturalistico e culturale regionale: dal Trasimeno alla città di Parma (Capitale della Cultura italiana 2020 e Città creativa della Gastronomia dell'UNESCO dal 2015), dall’architettura e design della Lombardia alle bellezze turistiche della Regione Calabria.
A qualche ora dall’inizio della Fiera StudyinItaly la TV Nazionale bulgara - Bulgarian National Television, all'interno del programma mattutino "Il giorno comincia con la cultura", ha ospitato il segretario generale della Camera di Commercio Italiana in Bulgaria, Rosa Cusmano, e l’area manager dell’Istituto Europeo di Design, Andrea Pozzi, per parlare di "cultura e lingua italiana".
"Cultura artistica, creativa, di valorizzazione del patrimonio naturale e paesaggistico, cultura turistica ed enogastronomica dell’Italia che i nostri amici e partner avranno l'occasione di approfondire grazie ad un ricco programma di iniziative ed eventi made in Italy", ha sottolineato Cusmano, "a cominciare con Study in Italy sabato 12 ottobre a Sofia e domenica 13 ottobre a Varna, per proseguire con la Settimana della Lingua Italiana dal 21 al 27 ottobre grazie all'Istituto Italiano di Cultura di Sofia e per concludere con la IV Edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo dal 18 al 23 novembre a Sofia, dove quest’anno dedicheremo alla Regione Calabria, alle sue eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari nonché turistiche, in collaborazione con la Regione (Dipartimento Presidenza- Settore Internazionalizzazione)". (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi