GIACOBBE (PD) ALL’INTERCOMITES AUSTRALIA

GIACOBBE (PD) ALL’INTERCOMITES AUSTRALIA

ROMA\ aise\ - Senatore Pd eletto in Australia, Francesco Giacobbe ha partecipato nei giorni scorsi alla riunione Intercomites Australia, tenuta a Canberra alla presenza della nuova Ambasciatrice d'Italia in Australia Francesca Tardioli.
In questa importante occasione di incontro e di confronto sulle varie tematiche che riguardano la comunità italiana in Australia, Giacobbe nel suo intervento ha toccato i punti cruciali delle politiche degli italiani all'estero e delle comunità, anche alla luce dei nuovi cambiamenti culturali e demografici.
"Siamo ad un bivio", ha affermato il senatore. "Innanzitutto dobbiamo abbandonare il concetto di tutela dei nostri connazionali all'estero ed affrontare i temi che riguardano le nostre comunità parlando di diritti di cittadinanza e valorizzazione delle Comunità stesse. Fra i diritti di cittadinanza, penso ai servizi consolari, alle pensioni, all’assistenza sanitaria in Italia per gli iscritti Aire, al riacquisto della cittadinanza per chi l’ha persa prima del 1992, a nuovi meccanismi previdenziali per i lavoratori che si spostano da un Paese all’altro, più attenzione alle esigenze dei giovani di ieri che oggi sono in età avanzata. In merito alla valorizzazione penso, ad investimenti in lingua e cultura per stabilire rapporti e relazioni atte a promuovere il Sistema Italia".
Quanto all'attualità parlamentare, Giacobbe ha sostenuto che si è "in una fase cruciale dell'attività parlamentare con la prossima approvazione della legge di bilancio, purtroppo non conosciamo ancora i numeri e quello che spero è che non ci siano tagli per i capitoli degli Italiani all'estero ma dobbiamo essere pronti e assumerci le responsabilità, è in questa ottica che dobbiamo affrontare il tema della rappresentanza: parlamentari, Comites e Consiglio Generale degli Italiani All’Estero. Una rete istituzionale fatta da persone, che – ha aggiunto – in molti casi si impegnano volontariamente nelle attività di promozione dell'Italia nel mondo, che va valorizzata con il giusto riconoscimento e supporto, bisogna fare un salto di qualità e guardare al futuro".
Infine il senatore ha richiamato l’importanza delle nuove generazioni: "bisogna coinvolgere e integrare i giovani anche nelle organizzazioni che già esistono per renderli partecipi, perché questi giovani sono nuova linfa per il futuro". (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi