Manchester: il Comites si fa portavoce dei “desiderata” della comunità per il nuovo Consolato

MANCHESTER\ aise\ - In vista della riapertura del Consolato di Manchester, prevista per il 18 luglio, la commissione Rapporti con il Consolato del Comites ha elaborato un documento per evidenziare alcuni tra i desiderata della comunità.
“Il Comites assicura anzitutto il proprio supporto e vicinanza alle autorità consolari, con tutte le modalità che saranno ritenute idonee ed utili, auspicando che si realizzino i desiderata della comunità che rappresentiamo”, si legge nel documento.
Al primo punto vengono segnalate “modalità efficienti e trasparenti di prenotazione degli appuntamenti, sia online che tramite canali alternativi, che includano prenotazioni multiple per le famiglie”; utile anche una “sala d'attesa all'interno del Consolato, che dia riparo soprattutto nei mesi freddi”.
Comites e comunità auspicano poi “continuità nel rilascio dei passaporti, soprattutto nel periodo estivo, sia tramite appuntamenti che per posta, anche attraverso i Consolati Onorari”.
Concludendo, il Comites assicura la propria disponibilità “ad esercitare pressione sulle istituzioni affinché venga assegnato ulteriore personale al Consolato, se ciò si renderà necessario”.
Infine, a due settimane dalla riapertura, il Comites porge, anche a nome dei connazionali, i “migliori auguri al Console e al personale del Consolato”. (aise)