CONTINUA A CRESCERE L’INTERSCAMBIO TRA ITALIA E REPUBBLICA CECA

CONTINUA A CRESCERE L’INTERSCAMBIO TRA ITALIA E REPUBBLICA CECA

ROMA\ aise\ - Il commercio tra la Repubblica Ceca e l’Italia ha continuato a crescere anche nel 2019: ad indicarlo sono i dati dell’Ufficio di Statistica Ceco riportati dalla Camera di Commercio Italo Ceca (Camic).
Nel 2019, il volume complessivo del commercio estero è cresciuto di circa l’1 percento, raggiungendo i 13,3 miliardi di euro. Il volume cresce senza sosta dal 2012.
Nell’ultimo decennio il commercio estero tra i due Paesi ha registrato un’espansione di oltre il 60 percento. A crescere maggiormente, di circa il 75 percento, sono state le esportazioni italiane, il cui valore è passato dai 3,7 miliardi di euro del 2010 ai 6,5 miliardi di euro del 2019. Le esportazioni italiane sono state in aumento per sei anni consecutivi, ma hanno registrato una battuta d‘arresto nel 2019 con un calo dello 0,1 percento.
Le esportazioni ceche in Italia sono invece cresciute dell’1,6 percento raggiungendo i 6,7 miliardi di euro.La composizione del commercio estero non ha registrato nel 2019 importanti modifiche. Per quanto riguarda le esportazioni italiane, a crescere in maniera rilevante sono state le vendite dei prodotti chimici, farmaci e affini, in aumento del 6,9 percento, fino a 950 milioni di euro, e dei prodotti alimentari, in aumento del 5,1 percento, per un valore di 426 milioni di euro.
Il principale settore dell’export, ovvero macchinari e mezzi di trasporto, ha subito un calo del 2,4 percento raggiungendo i 2,5 miliardi di euro. Circa la metà delle vendite ceche in Italia è rappresentato da macchinari e mezzi di trasporto (3,3 miliardi di corone). Aumento record è stato registrato nella vendita di tabacco e prodotti affini, in rialzo del 48,8 percento, pari a 424 milioni di euro. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli