“E-COMMERCE 2020”: LA LOMBARDIA APRE IL BANDO A SOSTEGNO DELLE IMPRESE REGIONALI SUI MERCATI ESTERI

“E-COMMERCE 2020”: LA LOMBARDIA APRE IL BANDO A SOSTEGNO DELLE IMPRESE REGIONALI SUI MERCATI ESTERI

MILANO\ aise\ - Il bando “E-commerce 2020”, aperto nei giorni scorsi da Regione Lombardia, mira a sostenere le imprese regionali che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati internazionali attraverso strumenti di commercio elettronico, incentivando l'accesso a piattaforme “cross border” (business to business, B2B e/o business to consumer, B2C) e/o sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile).
L'agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto del 70% delle spese ammissibili nel limite massimo di 10.000,00 euro. Ogni impresa può presentare una sola domanda con un investimento minimo pari a 4.000,00 euro.
La dotazione complessiva è di 2.618.000 euro, di cui 1.810.000 a carico di Regione Lombardia e di 808.000 a carico delle Camere di commercio.
L'iniziativa è sostenuta dalla Direzione generale Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione di Regione Lombardia nell'ambito dell'accordo per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo.
Al momento di presentare la domanda, le imprese interessate dovranno avere già individuato il portafoglio prodotti da proporre sul canale di vendita online, i mercati esteri di destinazione e uno o più canali specializzati di vendita online, selezionati in coerenza con gli obiettivi di prodotto e del mercato di destinazione.
Le aziende potranno presentare progetti relativi all'apertura e/o al consolidamento di un canale commerciale per l'export dei propri prodotti tramite l'accesso a servizi specializzati per la vendita online “b2b” e/o “b2c” forniti sia da terze parti sia realizzati all'interno del portale aziendale proprietario.
Le domande di contributo possono essere presentate in modalità esclusivamente telematica con firma digitale sul sito http://webtelemaco.infocamere.it fino alle ore 12 dell'11 settembre 2020.
L'istruttoria delle domande sarà svolta con procedura valutativa a graduatoria. (aise) 

Newsletter
Archivi