LA CAMERA ITALO ARABA PROTAGONISTA DEL FORUM D'AFFARI TUNISINO-ITALIANO A SFAX

LA CAMERA ITALO ARABA PROTAGONISTA DEL FORUM D

ROMA\ aise\ - La Camera di commercio e dell'industria di Sfax ospiterà il 12 novembre prossimo il Forum d’affari tunisino- italiano. Interverranno Ridha Fourati, presidente della Camera di commercio e dell'industria di Sfax, e Raimondo Schiavone, vice presidente e consigliere delegato della Camera di Cooperazione Italo Araba.
Nel programma dei lavori un panel dedicato agli strumenti e meccanismi di supporto alla cooperazione economica italo-tunisina; Houda Sellami, capo della rappresentanza regionale del centro di esportazione a Sfax e la linea di credito italiana da parte del rappresentante della Central Bank of Tunisia (BCT), illustrerà, quindi, le relazioni economiche tra Tunisia e Italia. Seguiranno le presentazioni della regione Sfax, dei membri della delegazione e delle aziende tunisine presenti. Il forum terminerà con una serie di incontri Business to Business e la visita all'azienda TELNET.
“La Tunisia è un partner strategico per l’Italia e tra i due paesi esistono da sempre relazioni economiche, diplomatiche e culturali molto profonde”, afferma Raimondo Schiavone, consigliere delegato della Camera Italo Araba. “L’Italia è il secondo partner commerciale della Tunisi con interscambio bilaterale nel 2018 attorno ai 5,9 miliardi di euro, e un saldo in attivo. Siamo il secondo cliente e il primo fornitore della Tunisia, con una quota di mercato superiore al 16%. Il paese nordafricano rappresenta una piattaforma produttiva naturale per le imprese italiane impegnate a diversificare le proprie attività e penetrare nuovi mercati nel Maghreb, Africa subsahariana e Golfo. Non temo di essere smentito da nessuno se dico che per l’Italia e tutta l’Europa, la prima porta per entrare nel grande continente africano è proprio la Tunisia con la quale è importante intensificare i rapporti commerciali”.
“Per tale ragione - conclude Schiavone - come Camera di Cooperazione Italo Araba stiamo dialogando da anni con molti organismi economici e istituzionali in Tunisia: siamo intenzionati a stipulare accordi di partenariato e portare avanti insieme importanti progetti di cooperazione in numerosi campi, dall’agricoltura alla portualità, passando per le energie rinnovabili e l’artigianato”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi