GLOBAL CIVILIZATIONS, IDENTITIES AND VIOLENCE: A VENEZIA LA TAVOLA ROTONDA DI "GLOBUS ET LOCUS"

GLOBAL CIVILIZATIONS, IDENTITIES AND VIOLENCE: A VENEZIA LA TAVOLA ROTONDA DI "GLOBUS ET LOCUS"

VENEZIA\ aise\ - Lunedì 15 Luglio alle 14, presso Palazzo Ferro Fini, sede del Consiglio regionale del Veneto, si terrà una prestigiosa tavola rotonda di riflessione, promossa da Globus et Locus (www.globusetlocus.org), con la collaborazione della Fondazione Venezia per la Ricerca sulla Pace, del Dipartimento di studi storici dell'Università Statale di Milano, del Dipartimento di filosofia e beni culturali dell'Università Ca' Foscari di Venezia, del Dipartimento di studi umanistici dell'Università di Trieste e di Schola italica.
L’obiettivo dell’evento, intitolato “International Round Table: Global Civilizations, Identities and Violence” è quello di contribuire a generare una riflessione su una governance consapevole, condivisa e democratica della globalizzazione, limitando il ruolo che le dinamiche economiche e la ragion di stato ancora rivestono.
Lo Stato-Nazione e le cristallizzazioni identitarie ad esso collegate, vanno via via perdendo di efficacia, lasciando spazio alle civiltà globali. Le civilizzazioni si configurano come le nuove protagoniste della storia, nella loro capacità potenziale di alimentare un dialogo pacifico o generare processi di violenza.
La riflessione sulla glocalizzazione e sulla sua ontologia, da anni caratterizza il discorso di Globus et Locus, associazione presieduta da Piero Bassetti, primo presidente della regione Lombardia, poi parlamentare e presidente della Camera di Commercio di Milano.
Da questo interesse particolare era già scaturito, nel novembre del 2017, un convegno presso la sede delle Nazioni Unite a New York, intitolato “Italics as a Global Commonwealth”, con il coinvolgimento della United Nations Alliance of Civilizations, della Rappresentanza permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite, e di studiosi di fama mondiale.
L’incontro si aprirà con l’intervento istituzionale del Vice-Presidente del Consiglio regionale del Veneto Bruno Pigozzo, e a seguire quelli del Prof. Giacomo Pasini (Vice-Rettore dell’Università Ca’ Foscari di Venezia), del Min.Pl. Enrico Granara (MAECI) ed infine di Valentina Parisi (Cultura Italiae, RIDE-APS), coordinati dal Prof. Giorgio Cesarale (Università Ca’ Foscari di Venezia).
Ad aprire la discussione alla tavola rotonda ci sarà un intervento del Presidente Piero Bassetti (Globus et locus), che sarà seguito da interventi del Prof. Fabio Finotti (Università degli Studi di Trieste), del Prof. Hans Köchler (University of Innsbruck), del Prof. Scott Lash (University of Oxford), del Prof. Mehdi Mozaffari (Aarhus University), della Prof. Maria Laura Picchio Forlati (Fondazione Venezia per la Ricerca sulla Pace) ed infine del Prof. Peter W. Schulze (Georg-August-Universität Göttingen), coordinati dal Prof. Davide Cadeddu (Università degli Studi di Milano).
L’evento inaugurerà la seconda edizione della “Summer School: Made in Italy - Made by italics”, organizzata da Schola Italica, che si terrà, dal 16 al 21 luglio, sull’isola di San Servolo (VE).
L’edizione 2019, caratterizzata dal tema “L’identità italica nel mondo tra storia e futuro”, proporrà un percorso formativo residenziale volto ad approfondire, lontano da cliché e facili slogan, le peculiarità, la complessità e la capacità d’influenza della cultura italica, generata dal processo storico, all’interno del contesto mediterraneo, europeo e mondiale. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi