PULIRE LE SPIAGGE D’ISRAELE: INVITO A PARTECIPARE ALLA COMUNITÀ ITALIANA

PULIRE LE SPIAGGE D’ISRAELE: INVITO A PARTECIPARE ALLA COMUNITÀ ITALIANA

TEL AVIV\ aise\ - Pulire in contemporanea tutte le spiagge d’Israele, da Rosh Hanikra a Eilat, incluse le spiagge di Tiberiade. Questo l’invito arrivato alla comunità italiana residente in Israele, e rilanciato dal Comites di Tel Aviv, arrivato da Letizia Fargion Piattelli, responsabile dell’organizzazione dell’evento che andrà in scena il prossimo 30 ottobre.
Fargion Piattelli è un’italiana trasferitasi in Israele a 22 anni, ed è un’organizzatrice di eventi. Quello di venerdì prossimo, con appuntamento alle 10.00 fino alle 13.30, è rivolto a “tutti i cittadini che hanno a cuore il rispetto e la tutela dell'ambiente”. E, secondo quanto riportato da lei nell’invito, “si sono iscritti all'evento migliaia di volontari, alunni, studenti, scout, pensionati, famiglie e singoli che puliranno insieme 150 spiagge lungo tutto il litorale”.
Oltre alla pulizia, l'obbiettivo è la presa di coscienza dell'enorme consumo di plastica che l’umanità fa, e cercare di ridurlo e trovare soluzioni a favore della tutela ambientale.
I promotori sono 18 organizzazioni ambientaliste. L'evento si svolgerà secondo le disposizioni del Ministero della Sanità d’Israele, che ha allentato di recente le misure del secondo Lockdown nel paese. (aise)