PULIRE LE SPIAGGE D’ISRAELE: INVITO A PARTECIPARE ALLA COMUNITÀ ITALIANA

PULIRE LE SPIAGGE D’ISRAELE: INVITO A PARTECIPARE ALLA COMUNITÀ ITALIANA

TEL AVIV\ aise\ - Pulire in contemporanea tutte le spiagge d’Israele, da Rosh Hanikra a Eilat, incluse le spiagge di Tiberiade. Questo l’invito arrivato alla comunità italiana residente in Israele, e rilanciato dal Comites di Tel Aviv, arrivato da Letizia Fargion Piattelli, responsabile dell’organizzazione dell’evento che andrà in scena il prossimo 30 ottobre.
Fargion Piattelli è un’italiana trasferitasi in Israele a 22 anni, ed è un’organizzatrice di eventi. Quello di venerdì prossimo, con appuntamento alle 10.00 fino alle 13.30, è rivolto a “tutti i cittadini che hanno a cuore il rispetto e la tutela dell'ambiente”. E, secondo quanto riportato da lei nell’invito, “si sono iscritti all'evento migliaia di volontari, alunni, studenti, scout, pensionati, famiglie e singoli che puliranno insieme 150 spiagge lungo tutto il litorale”.
Oltre alla pulizia, l'obbiettivo è la presa di coscienza dell'enorme consumo di plastica che l’umanità fa, e cercare di ridurlo e trovare soluzioni a favore della tutela ambientale.
I promotori sono 18 organizzazioni ambientaliste. L'evento si svolgerà secondo le disposizioni del Ministero della Sanità d’Israele, che ha allentato di recente le misure del secondo Lockdown nel paese. (aise) 

Newsletter
Archivi