STUDENTI VENETI A MELBOURNE: ALLA SCOPERTA COLLETTIVITÀ ITALIANA

STUDENTI VENETI A MELBOURNE: ALLA SCOPERTA COLLETTIVITÀ ITALIANA

MELBOURNE\ aise\ - Da ormai più di una settimana quindici ragazzi e due docenti provenienti dall'Istituto Polo Valboite di Cortina (Belluno - Italia) si trovano in visita a Melbourne nell'ambito di uno progetto di scambio didattico con l'istituto John Paul College di Frankston (Victoria - Australia).
Il progetto, sostenuto e promosso da diversi attori protagonisti del settore dell'emigrazione veneta e quindi da una serie di Associazioni a esso collegate come l'Associazione Bellunesi nel Mondo e la Federazione delle Associazioni Venete del Victoria, prevede uno scambio di studenti Italiani con un gruppo di studenti australiani al fine di stimolare lo sviluppo della lingua straniera, scoprire le diverse dinamiche della realtà scolastica dei due paesi, far comprendere alle giovani generazioni il fenomeno dell’emigrazione italiana e soprattutto a garantire agli studenti la possibilità di crescita personale e di apertura verso realtà molto diverse fra loro.
Ieri, 24 febbraio, la comitiva, guidata dalle insegnanti Sonia Paganin e Natascia Vecellio, coadiuvate dalla funzionaria scolastica Maria Teresa Bianchi, è stata intrattenuta dai delegati della Federazione delle Associazioni Venete del Victoria: Fabio Sandonà, Ketti Pezzin, Giorgio Paccagnan, Renzo Zanella, Davide Gottardello, Louis Crema; la giornata, sviluppata per far entrare in contatto i ragazzi con il mondo dell'emigrazione storica italiana locale, con particolare attenzione a quella veneta, è stata utile per far comprendere agli stessi la portata e il valore della nostra collettività italo-australiana, le sue funzioni, le sue conquiste, le sue esigenze e le sue peculiarità che tanto hanno contribuito allo sviluppo dell'Australia nel suo insieme.
Il gruppo ha quindi visitato– nella sede CO.AS.IT - il museo italiano; qui, Ferdinando Colarossi prima ed Elizabeth Triarico poi hanno sapientemente esposto ai ragazzi e alle ragazze una panoramica dettagliata degli italiani del Victoria. Successivamente la comitiva si è spostata presso la redazione de “Il Globo” dove, grazie alla professionalità della giornalista Sara Bavato e del vicedirettore Marco Patavino, si è discusso sui temi, ruoli, funzioni e prospettive dei media italo-australiani.
La terza tappa della giornata si è svolta al Veneto Club di Melbourne, centro nevralgico delle attività a trazione regionale del Victoria: gli studenti hanno potuto capire e apprezzare la rilevanza e la centralità del Club e dell'evoluzione dei suoi servizi nel tempo. Quarta e ultima visita presso gli uffici del Comites Victoria e Tasmania dove ad attendere i partecipanti c'erano il Presidente Francesco Pascalis e il Tesoriere Ubaldo Aglianó: si sono approfonditi i compiti, le responsabilità e le mansioni del Comitato e delle Rappresentanze ufficiali locali che operano a favore della Comunità Italo-Australiana.
Momenti importanti di conoscenza reciproca, sottolinea la Federazione delle Associazioni Venete del Victoria, che ha ringraziato l'Istituto Polo Valboite di Cortina per aver incluso anche in questa quinta edizione dell'attività un breve ma pur sempre intenso momento di sensibilizzazione verso il mondo dell'emigrazione che è sicuramente stato un valido contributo per la crescita educativa degli studenti partecipanti all'iniziativa: Viola Pusateri, Debora Faloppa, Melany Tremonti, Elena Demattia, Sidonia Pontil Ceste, Giulia Alverà, Elisa Menardi, Riccardo Caldart, Sofia De Francesch e Alberto Dibona. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi