Andrea Giuffrida nuovo presidente della Texas Scientific Italian Community

HOUSTON\ aise\ - Andrea Giuffrida è il nuovo presidente della Texas Scientific Italian Community (TSIC), che lo ha eletto all’unanimità durante la consueta riunione annuale.
Insieme a Giuffrida, il nuovo Consiglio di Amministrazione sarà composto anche da Alessandro Di Salvo, vice presidente di un’azienda multinazionale nel settore delle telecomunicazioni a Dallas, Andrea Duchini, medico gastroenterologo a Houston, già direttore esecutivo della conferenza dei ricercatori italiani nel mondo, e Angela Lombardi, professore associato di architettura e coordinatrice del programma magistrale di restauro all’Università del Texas di San Antonio.
Andrea Giuffrida lavora presso la University of Texas Health Science Center San Antonio (UTHSCSA), dove riveste gli incarichi di vice presidente per le Strategic Industry Ventures e professore ordinario di neurofarmacologia. Dal 2014 al 2021 ha rivestito presso la stessa Università l’incarico di vice presidente per la ricerca. Giuffrida ha contribuito ad importanti scoperte scientifiche sulla manipolazione farmacologica del sistema cannabinoide e il suo ruolo nella patogenesi di disturbi neurodegenerativi e psicomotori. Autore di oltre 85 pubblicazioni scientifiche, dal 2014 è membro del “Group on Graduate Research, Education and Training” della Association of American Medical Colleges (AAMC), vice chair del Texas Healthcare & Bioscience Institute, del consiglio d’amministrazione di BioMedSA e del consiglio di fondazione del Texas Research & Technology.
La Texas Scientific Italian Community è un’organizzazione senza scopo di lucro registrata presso lo Stato del Texas e presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che aggrega una vasta comunità scientifica italiana. Scopo istituzionale e obiettivi principali dell’associazione sono la promozione del Sistema Paese attraverso la scienza, l'innovazione, la cultura, la ricerca e i ricercatori italiani, con la creazione di un polo per collegare il mondo accademico, universitario e della ricerca e sostenendo attività collaborative per facilitare il trasferimento di tecnologie innovative al sistema produttivo e industriale in Italia, Europa e negli Stati Uniti.
“È risaputo che in Texas vi sono numerose imprese nel settore innovativo e tecnologico e la comunità italiana scientifica si distingue in vari settori e centri di eccellenza”, ha dichiarato Giuffrida, “e dopo aver gestito numerose iniziative ritengo che sia importante poter espandere l’infrattura scientifica dell’università, creare partnership tra il mondo accademico e l’industria e programmi per promuovere l’imprenditorialismo universitario e la commercializzazione di biotecnologie, così come altre varie risorse da valorizzare, che stimolano l'economia a livello mondiale“.
“Entusiasta” di apprendere la notizia della nomina di Giuffrida si è detto il fondatore e chairman della Conferenza dei Ricercatori Italiani nel Mondo, Vincenzo Arcobelli, rappresentante del Consiglio Generale degli Italiani all’estero (CGIE), che ha augurato al neo presidente della TSIC e all'intero consiglio di amministrazione e ai soci tutti “un proficuo lavoro per potenziare le collaborazioni strategiche con le altre associazioni dei ricercatori e per incrementare la sinergia con tutte le Istituzioni che favoriscono il sistema Italia nel mondo“. (aise)