Cristianità: domani la nuova puntata

ROMA\ aise\ - La Giornata europea delle lingue e la Giornata ecclesiale del migrante e del rifugiato sono al centro della nuova puntata di Cristianità, in onda domani su Rai Italia, che guarda a Dante Alighieri come maestro e ispiratore senza tempo di ogni espressione dell'arte. Dante come padre della lingua italiana. E ancora: le feste ebraiche del mese di settembre, la situazione degli emigranti italiani in cerca di lavoro e quella dei rifugiati a motivo delle guerre in particolare quelli che fuggono dall'Afghanistan. Se ne parla nel programma televisivo “Cristianità” di Rai World realizzato e condotto da suor Myriam Castelli di domenica 26 settembre 2021 in diretta dalle ore 10,15 alle ore 12,30 dagli studi Rai di Saxa Rubra in Roma.
Ospite d'eccezione Monsgnor Marco FRISINA, Autore e Compositore di fama internazionale, Fondatore del Coro Diocesi di Roma con il quale anima le più importanti liturgie papali, che parla dell'opera di Dante, del patrimonio di cultura religiosa e morale di questo grande genio italiano, di come valorizzare il tesoro rappresentato dall'opera dantesca per ridare un'anima all'Italia, all'Europa e al mondo. Mons. Frisina parla dei suoi capolavori d'arte musicale primo fra tutti quello della traduzione in musica della Divina Commedia ma anche delle colonne sonore di grandi film del “Progetto Bibbia” e di molti film a tema storico e religioso.
L’altro ospite è il prof. Aldo ONORATI, giornalista e scrittore, profondo conoscitore dell'Opera dantesca come testimoniano i vari riconoscimenti non ultimo quello conferitogli dalla Presidenza della Società Dante Alighieri al Vittoriano di Roma per la sua profonda conoscenza dell'Opera Dantesca fino a diventare testimone nel mondo della Divina Commedia. Il prof. Onorati, in quando esperto di “Lectura Dantis”, di storia della lingua e della letteratura italiana e di letterature comparate, parla del posto che occupa la lingua italiana nel contesto europeo ieri e oggi. Tra gli argomenti anche la presentazione di uno dei suoi ultimi libri dal titolo “San Francesco e San Tommaso visti da Dante”.
L'altro ospite in collegamento dal Canada nella città di Montreal, è Nicolino De Vincenzo, italo-americano esperto nella comunicazione televisiva, parla della sua esperienza di italiano emigrato in Canada e della lingua italiana come identificativo indelebile che contraddistingue gli emigranti italiani a tutti i livelli.
Al centro la S. Messa dalla Basilica della Santa Casa di Loreto in provincia di Ancona e a mezzogiorno l’Angelus del Papa ai fedeli radunati in Piazza San Pietro. (aise)