Dall’Aitef la borsa di studio “Aldo Altiero”

ROMA\ aise\ - Presieduta da Giuseppe Abbati, l’Aitef – Associazione Italiana Tutela Emigrati e Famiglie – lancia una borsa di studio di 200 euro (duecento) per richiamare i valori della pace, della libertà, della parità, dell’amore e per ricordare Aldo Altiero già componente del suo Consiglio Nazionale.
Il tema del concorso è “I colori della pace”: gli elaborati, anche di gruppo o di classe, realizzati con qualsiasi tecnica e formato, dovranno pervenire entro il 15 ottobre 2021 per e-mail a: aitefperilsociale@gmail.com. Possono partecipare i giovani da 7 a 13 anni residenti nel mondo.
Il Comitato di Presidenza esaminerà i lavori a novembre e proclamerà i vincitori, con giudizio inappellabile.
Sulla base degli elaborati pervenuti la qualità e l’impegno si potranno assegnare una o due borse di studio di 100 euro (cento). Gli assegni sanno inviati alle Scuole che provvederanno a comprare e distribuire libri sulla pace, la libertà, la parità, i diritti… ai giovani!
I lavori saranno esposti a novembre 2021 nel corso delle iniziative che si terranno nel Comune di Crispiano – Taranto - collegato con l’associazione “I colori della pace” di Sant’Anna di Stazzema – Lucca - che effettua dal 2015 un’analoga iniziativa alla quale hanno partecipato 138 Paesi.
I lavori saranno pubblicati anche sul sito.
Aldo Altiero, già componente il Consiglio Nazionale AITEF, nato il 2 agosto 1951 a Torre del Greco, è venuto a mancare il 30 aprile 2021. Sin da giovanissimo ha esercitato la professione di geometra, svolgendo incarichi di prestigio per privati e aziende. Negli anni '80, dopo un lungo impegno di attivismo civico, fonda il C.I.S., Centro Iniziative Socialdemocratiche, attraverso il quale avvicina i giovani alla partecipazione sociale e politica, dando vita a numerosi progetti a favore della comunità. Consigliere comunale nella sua Torre del Greco, dal 1993 al 1994 e dal 1995 al 1998, ricopre la carica di presidente del consiglio comunale e di varie commissioni. Il suo impegno politico, per i valori del socialismo democratico e riformista, lo ha accompagnato per tutta la vita, soprattutto grazie alla storica amicizia con l'on. Filippo Caria, con iniziative in ambito locale e nazionale. (aise)