I rapporti tra Italia e Usa nei seminari della Niaf

WASHINGTON\ aise\ - La Niaf - National Italian American Foundation – organizza il “Niaf Forum”, una serie di seminari sui rapporti tra Italia e Usa nei settori più vari e rilevanti in programma il 29 ottobre, a ridosso del 47° Gala della fondazione. Dal commercio estero al turismo, dalla politica all’industria, i seminari saranno aperti al pubblico e si propongono come “un modo per collegare italoamericani e italofili al Bel Paese”.
“Invitiamo chiunque sia interessato all'Italia a partecipare al Forum Niaf per saperne di più su ciò che il Paese ha da offrire nella società odierna", ha affermato il presidente della NIAF, Robert Allegrini. “La Fondazione è lieta di collaborare con ciascuna istituzione per mostrare il meglio dell'Italia e della comunità italoamericana”.
Appuntamento, dunque, il 29 ottobre all’Omni Shoreham Hotel a Washington che – nelle sue diverse sale – per tutta la mattina i vari seminari.
Si comincia con “Doing Business within the Transatlantic Community” organizzato in collaborazione con la Luiss, e quasi in contemporanea, con “Medical Conference: Italian and American Perspectives on Cancer Care” a cura della Sbarro Health Research Organization (SHRO) e della Giovan Giacomo Giordano Foundation.
Spazio anche al lancio della Luiss America Foundation e alla presentazione dei finalisti del “The Russo Brothers Italian American Film Forum” promosso da Naid con l’Italian Sons and Daughters of America (ISDA).
Spazio anche al report dell’Italian American Reputation Lab, alla presentazione di Italy’s Untold Excellences e all’intervento del generale Jack Keane sulle sfide alla sicurezza globale.
Della “strategica” importanza delle relazioni tra Italia e Usa si parlerà, infine, nell’ultimo seminario proposto dal Forum, organizzato da Niaf con The European House- Ambrosetti. (aise)