Israele: nasce l’Associazione Accademici e Scienziati Italiani

TEL AVIV\ aise\ - È nata la “Association of Italian Scholars and Scientists in Israel” (AISSI) di cui fanno parte professori, ricercatori e dottorandi italiani presenti in Israele. L’iniziativa ha avuto impulso dall’ambasciatore d’Italia in Israele, Gianluigi Benedetti, e grazie all’impegno di due docenti della Ben Gurion University, Cristina Bettin e Aaron Fait.
La nuova associazione ha carattere no-profit e persegue la finalità di dare maggiore visibilità e rilievo alla qualificatissima presenza scientifica italiana nel panorama accademico israeliano, sia nel settore umanistico sia in quello della scienza e tecnologia, rappresentandone gli interessi.
L’AISSI promuoverà le relazioni con la comunità accademica israeliana; sosterrà i giovani ricercatori e studenti italiani al loro arrivo in Israele e contribuirà, in stretto raccordo con l’Ambasciata, all’intensificazione e all’ampliamento delle relazioni tra le Istituzioni accademiche e di ricerca dei due Paesi. Al riguardo, il Comitato scientifico di AISSI costituirà un punto di riferimento per l’Ambasciata nelle attività di elaborazione delle priorità italiane nel settore della collaborazione bilaterale accademica, scientifica e tecnologica.
L’Ambasciatore d’Italia a Tel Aviv Gianluigi Benedetti, che rivestirà la carica di presidente onorario dell’Associazione, ha sottolineato che “la creazione di AISSI assicurerà ai tanti eccellenti studiosi e ricercatori italiani in Israele una maggiore visibilità, valorizzandone il ruolo di "ponte" a sostegno delle relazioni accademiche e scientifiche fra i due Paesi”. (aise)