REGIO INSUBRICA: CONVEGNO SULLA PREVENZIONE DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO

REGIO INSUBRICA: CONVEGNO SULLA PREVENZIONE DEL DISSESTO IDROGEOLOGICO

MILANO\ aise\ - Si terrà venerdì, presso Palazzo Lombardia, nell’Auditorium Testori, il convegno organizzato dalla Comunità di lavoro Regio Insubrica sul “Dissesto idrogeologico nell’arco alpino e prealpino: previsione, prevenzione e gestione dell’emergenza”.
Appuntamento alle 9, per questo evento organizzato sotto l’egida e con il sostegno finanziario della Comunità di Lavoro Regioni Alpine (ARGE ALP).
Si parte con i saluti istituzionali di Regio Insubrica, Regione Lombardia e Canton Ticino.
Dalle 9.30 alle 13 si parlerà di prevenzione: “Modalità e politiche di difesa del suolo e protezione civile”. In particolare si affronterà la gestione integrale dei rischi in Canton Ticino e il progetto ARGEALP: “Dissesto idrogeologico sull’arco alpino e prealpino: previsione, prevenzione e gestione delle emergenze” – con l’intervento di Andrea Salvetti, Canton Ticino; La difesa del suolo in Regione Lombardia – con Dario Fossati, Regione Lombardia; il Rischio idrogeologico: le attività della Provincia Autonoma di Trento per la previsione, la prevenzione, la protezione e la gestione dell’emergenza – con Antonio Manica, Provincia Autonoma di Trento; L’esercitazione in Provincia di Lecco dell’8-9 giugno 2018 e la scheda sperimentale per la valutazione del rischio residuo – con Fabio Valsecchi, Provincia di Lecco e con Egidio De Maron, Ordine dei Geologi della Lombardia; Il Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni P.G.R.A. in Lombardia – con Angela Sulis e Marina Credali, Regione Lombardia.
A partire dalle 11.30 si affronteranno i temi: Il Mobiliar Lab per i rischi naturali: collaborazione fra settore assicurativo, università e autorità pubblica per una gestione integrata dei rischi – Andreas Zischg, MobiLab Università di Berna; Il monitoraggio frane nella Regione Piemonte – Nicoletta Negro, Regione Piemonte; Piani di gestione del rischio di alluvionamento e di emergenza: l’esperienza austriaca – Albert Schwingshandl, RioCom Flo AG Vienna; Politiche e modelli d’intervento (difesa del suolo e protezione civile) in alcune regioni dell’arco alpino – Daniele Bignami, Fondazione Politecnico Milano.
Dopo la pausa pranzo, a partire dalle 14.15 si parlerà di Gestione emergenze, con particolare riguardo verso: La frana del Pizzo Cengalo (Val Bondasca, Bregaglia) – Andreas Huwiler, Canton Grigioni; Il monitoraggio della frana del Gallivaggio in Val Chiavenna (SO) – Luca Dei Cas, Arpa Lombardia, Centro Monitoraggio Geologico; La Sala Operativa di Regione Lombardia – Massimo Ghilardi, Regione Lombardia; Il pericolo valanghivo in Valle Leventina, Cantone Ticino (CH): un esempio di gestione delle emergenze invernali – Marco Franzi, Cantone Ticino e Davide Gendotti, Sindaco di Prato Leventina.
Infine, dalle 16, “Progetti Interreg e attività di ricerca”, dove si parlerà dei primi risultati dei progetti di ricerca Cariplo (grandi frane, crolli, colate detritiche), con l’intervento di Federico Agliardi e Giovanni Crosta, Università di Milano-Bicocca e, da ultimo, “I boschi di protezione: progetto Rockhealps”, con Paolo Frattini, Università di Milano-Bicocca. (aise)