ANNO INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE: CIHEAM E FAO INSIEME NEL MEDITERRANEO E MEDIO ORIENTE

ANNO INTERNAZIONALE DELLA SALUTE DELLE PIANTE: CIHEAM E FAO INSIEME NEL MEDITERRANEO E MEDIO ORIENTE

BARI\ aise\ - I problemi causati da parassiti e malattie transfrontalieri delle piante sono drammaticamente aumentati negli ultimi anni a causa della globalizzazione e dei cambiamenti climatici, causando perdite economiche e instabilità sociale e oggi rappresentano una minaccia reale per la sicurezza alimentare. Si stima, infatti, che i parassiti siano responsabili di circa il 30 % di perdite nella produzione di piante che potrebbero sfamare miliardi di esseri umani.
In occasione delle celebrazioni dell’Anno Internazionale della Salute delle Piante 2020, la FAO e il CIHEAM Bari organizzano, nella sede dell’Istituto di Bari, da oggi, 29 gennaio, e sino a venerdì 31, una Pre-conferenza sulle malattie emergenti ed invasive con l’obiettivo di creare un fondo fiduciario a sostegno del contenimento delle emergenze fitosanitarie.
I risultati del meeting di Bari saranno presentati alla trentacinquesima sessione della Conferenza Regionale per il Vicino Oriente (NERC-35), che si terrà in Oman il prossimo mese di marzo.
Il CIHEAM Bari collaborerà con la FAO per accompagnare i Paesi NENA (Algeria, Bahrain, Egitto, Iran, Iraq, Giordania, Kuwait, Libano, Libia, Mauritania, Marocco, Oman, Qatar, Arabia Saudita, Sudan, Siria, Tunisia, Emirati Arabi Uniti e Yemen) con programmi di assistenza tecnica, prevenzione, monitoraggio e adeguamento legislativo.
La discussione del programma regionale sarà animata da funzionari per la protezione delle piante dei Paesi del Vicino Oriente e del Nord Africa (NENA), esperti, donatori, organizzazioni internazionali e stakeholder. (aise)


Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi