L’AMBASCIATORE PIERI FIRMA L’ACCORDO CON UNDP KENYA PER IL CONTRIBUTO ITALIANO AL PROGRAMMA SUL DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO

L’AMBASCIATORE PIERI FIRMA L’ACCORDO CON UNDP KENYA PER IL CONTRIBUTO ITALIANO AL PROGRAMMA SUL DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO

NAIROBI\ aise\ - L'ambasciatore d'Italia in Kenya, Alberto Pieri, e il rappresentante di UNDP, Walid Badawi, hanno firmato il 4 dicembre, presso la residenza dell'ambasciatore italiano a Nairobi, l’accordo per il contributo italiano al programma "Consolidating Gains and Deepening Devolution in Kenya". Il programma sarà realizzato da gennaio 2020 a dicembre 2022 ed è finanziato insieme a Svezia e Finlandia.
L'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (AICS) contribuirà con 400.000 euro a sostegno di attività specifiche volte a rafforzare i sistemi di gestione delle finanze locali e a migliorare la pianificazione finanziaria in modo trasparente e partecipativo. Grazie al vantaggio comparato e ai proficui legami con il governo nazionale e delle contee, UNDP, UNICEF e UNWOMEN, rafforzeranno la capacità di governance degli enti beneficiari in aree cruciali quali la gestione delle finanze pubbliche, il monitoraggio e rendicontazione, la resilienza ai rischi ambientali, il coinvolgimento e inclusione dei cittadini, con particolare attenzione verso le politiche a favore di donne, giovani e persone con disabilità.
Al momento della firma, l'ambasciatore Pieri ha elogiato sia il forte impegno delle agenzie delle Nazioni Unite che sotto la guida di UNDP realizzeranno questo programma nel segno del motto "Deliver as One", sia il lungo partenariato tra l'Italia e le Nazioni Unite in Kenya. "Un partenariato che si estende in settori della massima importanza per lo sviluppo del Paese", ha ricordato, "e che, con il contributo a questo programma, supporterà ora il governo centrale e quelli locali verso un sistema di decentramento più solido, attento a porre fine alle pratiche e alle politiche dannose contro le donne, con una maggiore ownership, un miglioramento della governance e più ampio sviluppo socioeconomico".
Nel ringraziare l'Ambasciata d’Italia in Kenya e l'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, il rappresentante di UNDP, Walid Badawi, ha osservato che "il sostegno dell'Italia è molto apprezzato, tempestivo e affronta un problema critico per il Kenya. Una migliore gestione delle finanze pubbliche", ha aggiunto, "è un prerequisito importante per migliorare l'erogazione dei servizi nelle contee del Kenya e per migliorare la vita dei cittadini. Questo supporto darà rilievo alle spese pubbliche del Kenya e aiuterà il Paese a raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile". (aise)

Newsletter
Archivi