"LET IT NOT HAPPEN AGAIN": SIGLATO IN AMBASCIATA A NAIROBI L’ACCORDO PER IL CONTRIBUTO ITALIANO A UN WOMEN

"LET IT NOT HAPPEN AGAIN": SIGLATO IN AMBASCIATA A NAIROBI L’ACCORDO PER IL CONTRIBUTO ITALIANO A UN WOMEN

NAIROBI\ aise\ - Il 27 giugno scorso, l'ambasciatore d'Italia in Kenya, Alberto Pieri, e l'acting country director di UN Women, Cecile Mukarubuga, hanno firmato l'accordo per il finanziamento del progetto "Let It Not Happen Again - Addressing prevention and accountability on Violence Against Women in Elections" (VAWiE). Alla cerimonia di firma, avvenuta presso la residenza dell'Ambasciatore d'Italia a Nairobi, hanno partecipato rappresentanti del Ministero per i servizi pubblici, la gioventù e gli affari di genere, di Un Women, dell'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR), della società civile e delle organizzazioni a tutela dei sopravvissuti a violenze di genere.
L'iniziativa è parte del Joint Program on Gender Based Violence correntemente portato avanti dal Governo del Kenya e dalle Nazioni Unite. L'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo contribuirà con 300.000 euro a supporto di attività specifiche per il rafforzamento delle azioni di risposta e dei meccanismi di responsabilità contro le violenze di genere, per essere preparati alle future tornate elettorali. Le attività saranno realizzate da UN Women e OHCHR, in stretta collaborazione con i titolari di diritti e le istituzioni locali (quali polizia, magistratura e servizi per la salute) in quattro contee (Nairobi, Kisumu, Bungoma e Migori), così da promuovere in Kenya processi di apprendimento tra pari ("peer-learning") e buone pratiche.
In occasione della firma, l'ambasciatore Pieri ha elogiato il fruttuoso e duraturo partenariato con il sistema delle Nazioni Unite, enfatizzando impegno profuso dall'Italia verso la promozione dell'equità di genere e contro la violenza di genere a livello globale e, in particolare, in Africa. Un impegno per l'uguaglianza che richiede azioni di trasformazione volte al miglioramento delle norme sociali attraverso azioni intraprese a livello locale, nazionale e internazionale. A tal fine, l'Ambasciatore ha evidenziato il ruolo fondamentale ricoperto dalle organizzazioni della società civile svolgono attività di sensibilizzazione e protezione nel campo.
Nel ringraziare l'Ambasciata italiana in Kenya e l'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo per l'impegno volto a porre fine alla violenza contro donne e ragazze in Kenya, Cecile Mukarubuga ha osservato che "Let it Not Happen again" è un promemoria per ognuno di noi, per la nostra responsabilità individuale e collettiva, di proteggere le donne e le ragazze dalla violenza prima, durante e dopo le elezioni. Ciò attraverso un approccio multisettoriale che contribuirà ad affrontare la situazione attuale e che permetterà a donne e ragazze di esercitare i propri diritti in quanto cittadini. (aise)


Newsletter
Archivi