PLASEPRI-PASPED: PIÙ DI MILLE GIOVANI NEL MERCATO DEL LAVORO ENTRO IL 2020 GRAZIE ALL’AICS DAKAR

PLASEPRI-PASPED: PIÙ DI MILLE GIOVANI NEL MERCATO DEL LAVORO ENTRO IL 2020 GRAZIE ALL’AICS DAKAR

foto AICS Dakar

DAKAR\ aise\ - Nell’ambito del programma PLASEPRI/PASPED, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), ufficio di Dakar, ha dato il via ad una collaborazione con le Agenzie di Sviluppo Regionali (ARD) delle sei regioni di intervento del programma (Dakar, Diourbel, Kaolack, Louga, Saint Louis, Thiès) al fine di strutturare un dispositivo incitativo di inserzione nel mondo del lavoro di giovani attraverso contratti di stage.
Come riferisce Francesco Mele in una nota riportata sul portale dell’AICS, il 30 aprile scorso sono state firmate le convenzioni di partenariato fra la titolare della sede AICS di Dakar, Alessandra Piermattei, e i direttori delle ARD di ciascuna regione. Questa collaborazione permetterà di approfondire la conoscenza del settore privato e delle reali opportunità di impiego nelle zone di intervento del programma facilitando il dialogo con il settore privato al fine di inserire 1.200 giovani entro la fine del 2020, per un un anno.
Nei mesi di maggio e giugno si sono svolte le attività di formazione delle équipe delle ARD, ciascuna coinvolta in due giornate di attività organizzate dai colleghi del PLASEPRI/PASPED su quattro moduli tematici: il programma PLASEPRI/PASPED nei suoi aspetti più generali e la comunicazione; la convenzione AICS-ARD e la pianificazione strategica dei primi sei mesi di attività; la gestione amministrativa e finanziaria; il monitoraggio e la valutazione delle attività legate alla convenzione stessa. Durante queste giornate si è discusso anche della futura organizzazione delle fiere di lavoro regionale riportate al 2021 a causa dell’attuale emergenza sanitaria.
Un’opportunità per i partner istituzionali di collaborare alla creazione di un sistema incentivante per la promozione dell’impiego giovanile ma anche un’opportunità concreta per i giovani formati e le imprese di fare incontrare il loro bisogno di competenze qualificate e i giovani formati alla ricerca di impiego.
Inoltre, vista la necessità di organizzare le formazioni a distanza, la reazione positiva delle ARD e la loro capacità organizzativa ha permesso di far progredire le attività senza alcun ritardo rispetto alla pianificazione.
Le prossime attività legate alla convenzione AICS-ARD riguardano lo studio e l’analisi del settore privato regionale, l’analisi dei bisogni in termini di competenze qualificate delle imprese che hanno manifestato l’interesse a inserire i giovani formati e la selezione dei giovani che integreranno le imprese attraverso un contratto di stage.
La realtà delle regioni nelle quali il PASPED opera, da un punto di vista dell’impiego formale, è e resta critica. Partendo da questo assunto, AICS Dakar cerca di promuovere un approccio multistakeholder che riesca a tenere assieme livello istituzionale, settore privato e competenze qualificate. In questa prospettiva, l’inserimento nel settore privato formale senegalese di 1200 giovani è un primo passo per cercare di concretizzare la valorizzazione delle competenze locali e promuovere il rafforzamento del settore privato locale che ancora non riesce a valorizzare adeguatamente tutti quei giovani che hanno realizzato percorsi formativi qualificanti. (aise)


Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli