I buddisti della Soka Gakkai devolvono l’8x1000 a sei progetti dell’emergenza covid

ROMA\ aise\ - L’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai ha deciso di devolvere per l’emergenza Coronavirus l’intera somma dell’8x1000 che quest’anno l’ente religioso sta ricevendo dallo Stato italiano per la prima volta.
“Il virus sta colpendo il tessuto di ogni comunità e con esso si stanno diffondendo le emozioni legate alla paura di dolore, disperazione e incertezza”, spiegano. “Eppure stiamo anche assistendo a casi eroici di umanitarismo e solidarietà, poiché le persone si spingono oltre i propri limiti quando si tratta di prendersi cura e agire per gli altri. Sostanziali cambiamenti nel comportamento hanno anche dimostrato che è possibile una trasformazione significativa. Alla concorrenza ed alla sopraffazione dell’uno sugli altri, oggi osserviamo l’affermazione di nuovi sforzi e modalità di collaborazione, di ricerca positiva per l'eccellenza, per le soluzioni, per quella verità che viene descritta da noi buddisti come "competizione umanitaria"”.
La prima ripartizione delle risorse - pari a 4.066.994,91 euro - l’IBISG ha deciso di sostenere i primi sei progetti: “Riscriviamo il futuro” di Save The Children Italia; “Reama” della Fondazione Pangea; “Salviamo i nostri anziani” della Comunità di S. Egidio; “Nessuno in strada” di ARCI Nazionale; “Azione di contrasto al covid 19” di Medici Senza Frontiere e “#noicongliinfermieri” di FNOPI Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche.
I progetti
RISCRIVIAMO IL FUTURO
- Save The Children Italia
progetto a favore di bambini e bambine a rischio di esclusione scolastica, soprattutto all’interno di famiglie e di quartieri particolarmente in difficoltà sociale ed economica. Realizzato in partenariato con associazioni che operano a livello locale.
REAMA - Fondazione Pangea
progetto a favore di donne vittime di violenza domestica, e dei loro bambini. Alla luce dell’aumento del 70% di abusi all’interno del “contesto famiglia” nel periodo del lockdown, sono soggetti con urgente necessità di protezione e di strumenti finalizzati a un percorso di autonomia.
SALVIAMO I NOSTRI ANZIANI
- Comunità di S. Egidio
progetto a favore di anziani isolati e a rischio di contagio, con particolari bisogni di assistenza domiciliare e di accompagnamento.
NESSUNO IN STRADA
- ARCI Nazionale
Progetto a favore di persone senza fissa dimora escluse dai circuiti di accoglienza, a causa del taglio dei posti nelle strutture cittadine e della perdita di lavoro. Realizzato in collaborazione con famiglie che vi aderiscono volontariamente a livello locale.
AZIONE DI CONTRASTO AL COVID-19 - Medici Senza Frontiere
progetto a favore di personale medico e pazienti Covid-19, per una sperimentazione di protocolli di prevenzione.
#NOICONGLIINFERMIERI -FNOPI Federazione Nazionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche
progetto a favore del personale infermieristico esposto ai danni e alle conseguenze del Covid-19, in termini di condizioni di salute, costi per riabilitazione e quarantena. Sostegno alle loro famiglie in caso di decesso.
“I valori fondanti della Soka Gakkai - la pace, la cultura e l’educazione - sono gli strumenti con cui ogni persona, in qualsiasi condizione si trovi, può trovare la forza e la speranza di costruire un futuro migliore per sé e per gli altri. Su questa base l’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai intende sostenere, anche con i fondi 8x1000, azioni di valore per la costruzione di cambiamenti globali che proteggano la vita nel suo insieme e vadano a favore di tutte le persone” dichiara Tamotsu Nakajima, presidente della Commissione 8x1000 dell’Istituto Buddista Italiano Soka Gakkai.
Per dare una informazione più approfondita degli interventi, rendere trasparente la scelta di decine di migliaia di italiane ed italiani, scoprire le storie dei protagonisti, delle organizzazioni coinvolte, è online anche un sito interamente dedicato all’8x1000. (aise)