A ROMA PER "FORMARE I NUOVI TALENTI DELL'AUDIOVISIVO MEDITERRANEO: IL VALORE AGGIUNTO DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE"

A ROMA PER "FORMARE I NUOVI TALENTI DELL

ROMA\ aise\ - "Formare i nuovi talenti dell'audiovisivo Mediterraneo: il valore aggiunto della cooperazione internazionale" è il tema del dibattito organizzato dall'Università Telematica Internazionale UNINETTUNO insieme alla COPEAM (Conferenza Permanente dell'Audiovisivo del Mediterraneo). L’evento si terrà il prossimo 13 novembre, alle ore 11.00, presso il MACRO ASILO a Roma, in occasione della XXV edizione del MedFilm Festival. Un appuntamento volto a sottolineare l'importante sviluppo che sta vivendo il Sud del Mediterraneo dal punto di vista della produzione audiovisiva. Un confronto internazionale per presentare e incoraggiare la produzione delle giovani generazioni di registi e autori di cinema e serie televisive che, attraverso le loro opere, ci offrono uno spaccato delle realtà dei loro Paesi e delle loro culture.
Dopo il dibattito saranno proiettati i cortometraggi degli studenti delle scuole di cinema ESAV di Marrakech, ESAC di Tunisi e ALBA di Beirut, scelti dal programma "A premiere Vue", promosso da COPEAM e trasmesso sul canale digitale via satellite di UNINETTUNO - Uninettuno.University.tv (Canali 812 di Sky e 701 di Tivùsat).
UNINETTUNO e COPEAM proseguono così il loro impegno per trasmettere, attraverso il linguaggio universale del cinema, messaggi di dialogo e cooperazione tra i Paesi della Sponda Sud e della Sponda Nord del Mediterraneo: l'incontro del 13 novembre, infatti, fa parte delle attività del Progetto Europeo Erasmus+ FIEST, coordinato da COPEAM in partnership con UNINETTUNO, ESAC, ESAV, ALBA, INSAS (Bruxelles) e ENSAV (Tolosa). (aise)


Newsletter
Archivi