ABBATTERE I MURI DELLA PAURA E DELL'ESCLUSIONE IN UNA CITTÀ IN CRISI: IMPAGLIAZZO (SANT’EGIDIO) A MÖNCHENGLADBACH

ABBATTERE I MURI DELLA PAURA E DELL

ROMA\ aise\ - Il 16 e 17 febbraio Marco Impagliazzo ha fatto visita alla Comunità di Sant'Egidio di Mönchengladbach, attiva nella città tedesca dal 1983.
Nella nuova sede in Franziskanerstrasse 30 (inaugurata a novembre 2018 dal vescovo Helmut Dieser) il presidente di Sant'Egidio ha visitato la Scuola della Pace che da oltre 35 anni raccoglie bambini tedeschi e di 15 diverse nazionalità.
La città di Mönchengladbach – riporta la Comunità – “vive da alcuni anni una grave crisi economica: molte fabbriche - la città era un importante centro tessile - hanno chiuso. La disoccupazione ha suscitato conflitti sociali e si sono allargate le distanze tra persone di provenienze diverse e tra le generazioni. Una città come tanti mondi chiusi, separati da muri invisibili ma evidenti nella diffidenza che talvolta diventa aperto razzismo. Per questo è importante proseguire e rafforzare il lavoro di amicizia e integrazione che la Comunità svolge. Abbattere i muri della paura e dell'esclusione, vivere insieme e costruire così la pace: questo è il compito che Marco Impagliazzo ha affidato alla Comunità”.
Impagliazzo ha visitato anche la mensa che si trova in altri locali della sede: qui vengono offerti pasti caldi ai poveri e senza fissa dimora della città. Prima di partecipare alla liturgia nella chiesa di Santa Barbara, in cui durante la settimana si svolge la preghiera di Sant'Egidio, Impagliazzo si è recato in un istituto per anziani dove vanno regolarmente i ragazzi cresciuti alla Scuola della Pace. (aise)

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi