Alto Adige e Bassa Austria: affrontare le sfide rafforzando la cooperazione

BOLZANO\ aise\ - Nell'ambito di un viaggio di tre giorni della delegazione della Bassa Austria in Alto Adige, nei giorni scorsi l’assessore per l'economia e il turismo della Bassa Austria, Jochen Danninger, e il presidente della Camera di Commercio della Bassa Austria (WKNÖ), Wolfgang Ecker, hanno incontrato gli assessori provinciali Arnold Schuler e Philipp Achammer. Durante questi incontri è emersa l’intenzione di ampliare ulteriormente la cooperazione tra Alto Adige e Bassa Austria per affrontare sfide imminenti come la carenza di manodopera qualificata, la digitalizzazione, ma anche il tema della sostenibilità.
In generale, si tratta di pensare a laboratori per il trasferimento di know-how e sviluppi strutturali, in particolare per i segmenti del mercato turistico ed enogastronomico, ha affermato l'assessore provinciale al turismo Arnold Schuler, che ha accolto con favore l'intenso scambio con la Bassa Austria. “Lo scambio di esperienze e informazioni con la Bassa Austria è di grande importanza per noi. Come indicato nel progetto di sviluppo turistico dell'Alto Adige 2030+, in futuro l'attenzione non sarà solo sulla cooperazione intersettoriale, ma anche transfrontaliera ", ha affermato Schuler.
L’assessore Philipp Achammer nel corso del suo incontro con la delegazione ha commentato a margine degli incontri: "Possiamo già contare su di una buona cooperazione, che vogliamo intensificare in futuro per utilizzare appieno i reciproci punti di forza. C'è del potenziale, ad esempio, nell'area della digitalizzazione, per creare incentivi all'innovazione o per contrastare la carenza di lavoratori qualificati. Per essere in grado di affrontare nel modo più efficiente possibile le sfide imminenti sul mercato del lavoro, nonché nelle aree economiche e digitali, vi è l’intenzione di promuovere progetti comuni". (aise)