CRIMINE ORGANIZZATO: CAFIERO DE RAHO E GABRIELLI A SKOPJE/ FIRMATO MEMORANDUM ITALIA - MACEDONIA

CRIMINE ORGANIZZATO: CAFIERO DE RAHO E GABRIELLI A SKOPJE/ FIRMATO MEMORANDUM ITALIA - MACEDONIA

ROMA\ aise\ - Nessun Paese, da solo, può contrastare efficacemente il crimine organizzato, il terrorismo, i traffici internazionali e la corruzione: è stato questo il leit motiv della visita ufficiale a Skopje del Procuratore Nazionale Antimafia Federico Cafiero de Raho e del Capo della Polizia Franco Gabrielli. Elemento centrale degli incontri dei due rappresentanti italiani è stata la firma di un Protocollo di intesa tra la Procura Generale di Skopje e la Direzione Nazionale Antimafia e Antiterrorismo italiana, avvenuta nel corso della conferenza ad alto livello “La mutua cooperazione e l’assistenza giudiziaria nella lotta al crimine organizzato transnazionale”.
La presenza a Skopje di Gabrielli e de Raho testimonia lo stato “eccellente” della cooperazione bilaterale in materia giudiziaria e di polizia tra l’Italia e la Macedonia del Nord e il “forte impegno” delle istituzioni italiane in tutta la regione balcanica sui temi della sicurezza, nella consapevolezza che la stabilità dell’area è un interesse specifico non solo degli stessi Paesi balcanici, ma dell’Italia e dell’intera Europa; tutto questo nella prospettiva dell’integrazione piena dei Balcani occidentali nell’Unione Europea.
Il Memorandum di cooperazione è stato firmato alla presenza dei Ministri macedoni della Giustizia, Renata Deskoska, e dell’Interno, Oliver Spasovski. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi