Culture in Cammino: cammini e racconti teatrali per la Giornata della Cooperazione

BARI\ aise\ - Il Programma di Cooperazione Interreg V-A Grecia-Italia, da oggi a domenica, 3 ottobre, celebra l’edizione 2021 della Giornata Europea della Cooperazione con un weekend ricco di eventi per conoscere e scoprire i paesaggi e il territorio pugliese mettendosi in cammino sui sentieri della cooperazione tracciati dai progetti Interreg Grecia-Italia Cohen e TheRout_Net.
“Culture in Cammino, cammini e racconti teatrali di cooperazione” il titolo dell’evento: musica, teatro, spettacoli e danza animeranno i cammini della Via Francigena dove le passeggiate si incroceranno con i laboratori culturali, i cammini ai racconti, sperimentando una forma di turismo slow e innovativa che abbraccia la cultura in ogni sua forma ed espressione.
Si parte a Monte Sant’Angelo oggi, 1 ottobre, (in replica il 2 e 3 ore 14.30) con Fiori del deserto, fatti e anfratti di eremiti mediterranei, un cammino teatrale fra luoghi e storie degli eremiti del Gargano attorno alle suggestive rovine del monastero di San Barnaba a cura dell’Associazione Kuziba Teatro. (info e prenotazioni: infopoint@turismomontesantangelo.it • 0884 562062).
Seguono il 2 e 3 ottobre a Minervino di Lecce “Di paesaggi e paesaggi, il Cammino da Cocumola verso Porto Badisco e Cammino la Serra di Montevergine” in collaborazione con AMAT, Accademia Mediterranea dell’attore. (Prenotazione obbligatoria con messaggio Whatsapp ai numeri 3276927397 oppure 338374658).
A Margherita di Savoia, appuntamento sabato 2 ottobre a Torre Pietra ore 20.30 con “Segnali Videoarte e paesaggio”, una performance di immagini e suoni, VJing, remix proiettato sulla parte della torre di avvistamento di Torre Pietra a cura a cura di SIRIO (AKA Dario Iurilli) in collaborazione con Immersonica.
Sempre il 2 e 3 ottobre “Sfide in carovana”, una passeggiata nei dintorni di Castel del Monte, alla scoperta dei paesaggi, dell’ambiente e delle storie della Murgia raccontate dalla voce narrante di Filippo Tito. Artisti, relatori e pubblico si muovono insieme raggiungendo le varie tappe delle performance. Appuntamento sabato 2 ottobre 2021 ore 10.00 - Luogo di incontro Fondazione Bonomo - Domenica 3 ottobre 2021 ore 10.00 - Luogo di incontro Agriturismo Sei Carri - Durata del cammino: circa 3 ore - Lunghezza del percorso dai 3 ai 5 chilometri Info: infoapuliafelix@gmail.com.
La partecipazione agli eventi è gratuita previa prenotazione. Il programma completo è consultabile qui.
La Giornata Europea della Cooperazione è un’iniziativa promossa dall’Unione Europea, il 21 Settembre di ogni anno, per riflettere e dare evidenza ai risultati raggiunti dai 72 Programmi di cooperazione territoriale finanziati in tutto il territorio dell’Unione.
“Con il motto “Crescere insieme, oltre le frontiere”, celebriamo il lavoro di cooperazione tra la Puglia e la Grecia, che insieme si confrontano e affrontano le comuni sfide dello sviluppo del territorio, la promozione della cultura, del turismo e della propria identità”, spiegano i referenti del Programma Interreg.
La Giornata Europea della Cooperazione è coordinata dal Programma Interact con il supporto dell’Unione Europea e co-finanziata dal Fesr, Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.
L'attività in Puglia è coordinata dal Teatro Pubblico Pugliese dal Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia e finanziata dal Programma Interreg V/A Grecia-Italia 2014/2020, nell'ambito del progetto TheRout_Net e Cohen, di cui il Dipartimento è partner.
I PROGETTI COHEN E THEROUTE_NET
Si tratta di due progetti in linea con l’impegno della Regione Puglia di promuovere politiche con le comunità accoglienti rispettose dell’ambiente e della natura e di costruire prodotti turistici che accompagnino le strutture ricettive con itinerari per il trekking, il cicloturismo, che siano anche legati alla storia del territorio.
I due progetti includono anche azioni di miglioramento dell’accoglienza: le torri e i fari lungo la costa sono un elemento molto caratterizzante per la Puglia; restaurarli e renderli dei punti di accoglienza e di informazione con un filo conduttore che si lega al mare rappresenta un’azione molto importante perché li rende fruibili e utili e li inserisce in un percorso e un itinerario da offrire a pugliesi e viaggiatori.
La Via Francigena e i cammini storici di Puglia sono poi un altro importante must della regione che ha visto il riconoscimento da parte della Associazione europea dei cammini della Via Francigena fino a Santa Maria di Leuca. Il fatto inoltre che siano due progetti in collaborazione con la Grecia è un valore aggiunto non da poco: gli itinerari saranno transfrontalieri fra due regioni dell’Europa ben collegate fra loro e amiche.
“COHEN – COASTAL HERITAGE NETWORK” ha l’obiettivo di creare un itinerario della Costa Adriatico-Ionica, connettendo alcuni importanti edifici storici costieri in Puglia e in Grecia.
In Puglia il progetto si occuperà del restauro di 3 torri costiere, Torre di San Felice a Vieste, Torre Calderina a Molfetta e Torre Pietra a Margherita di Savoia e di 3 fari, San Cataldo a Bari, Faro di Punta Palascia a Otranto e Faro Torre Carlo V a Ugento, per trasformarli in centri informativi ed espositivi, tappe di una rete di luoghi per raccontare i temi legati al mare e alla costa ma anche punti di partenza per conoscere il patrimonio di ciascun territorio.
“THEROUTE_NET - THEMATIC ROUTES AND NETWORKS” ha l’obiettivo invece di valorizzare gli itinerari culturali e tematici ed i cammini storici, sempre in Puglia e in Grecia. In Puglia il progetto si occuperà di restaurare otto edifici pubblici per realizzare la prima rete di ostelli lungo la Via Francigena e le vie storiche di Puglia, ideando un sistema di accoglienza e di servizi connessi per i camminatori ed i turisti.
IL PROGRAMMA INTERREG V-A GRECIA–ITALIA 2014-2020, con una dotazione finanziaria di euro 123.176.896, è un programma bilaterale di cooperazione transfrontaliera, co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e dai due stati membri (Italia e Grecia) con una quota nazionale del 15%. Il Programma ha come obiettivo principale la definizione di una strategia di crescita transfrontaliera tra la Puglia e la Grecia, finalizzata allo sviluppo di un’economia dinamica basata su sistemi smart, sostenibili e inclusivi per migliorare la qualità della vita dei cittadini di queste regioni. (aise)