Fvg stringe i rapporti con Israele

PORDENONE\ aise\ - "Siamo qui per rappresentare la Regione Friuli Venezia Giulia a Muniworld 2022 e per trovare nuovi livelli di collaborazione con il Comune di Modi'in Maccabim Re'ut, con la Federazione delle autorità locali israeliane e con lo Stato di Israele. Siamo qui per ribadire la solida amicizia che lega il Friuli Venezia Giulia a questa terra. È un onore partecipare a questo evento in rappresentanza di una Regione che esprime alti livelli di ricerca e di innovazione". A dirlo è stato l'assessore all'Istruzione, Formazione e Università di Regione Friuli Venezia Giulia, Alessia Rosolen, partecipando al MuniExpo, la mostra nell'ambito della piattaforma globale Muniworld per la promozione dell'innovazione locale riguardo le principali sfide che devono affrontare i territori di tutto il mondo.
"In occasione di questa visita - ha sottolineato l'assessore Rosolen - abbiamo confermato al sindaco Haim Bibas la continuazione del progetto 'Learning cities', iniziativa sull'apprendimento permanente nata nell'ambito della cooperazione tra la Regione Friuli Venezia Giulia, la Municipalità di Modi'in e l'Università delle LiberEtà di Udine con l'obiettivo di favorire l'ingresso di Trieste nella Rete internazionale delle 'Learning Cities' istituita dall'Unesco, tra le quali il modello israeliano rappresenta un'eccellenza di livello internazionale".
Nel rispetto del Memorandum of understanding tra la Regione Friuli Venezia Giulia e la municipalità israeliana di Modi'in Maccabim Re'ut, firmata nell'aprile 2022, prosegue quindi il percorso di rafforzamento dal punto di vista politico e istituzionale dei rapporti tra l'Amministrazione regionale, il comune di Modi'in con il suo Multidisciplinary center, l'Unione delle municipalità israeliane.
Il progetto Learning Cities è un'iniziativa che nasce nell'ambito di una collaborazione internazionale tra l'Amministrazione regionale, l'Università della LiberEtà di Udine e il comune israeliano di Modi'in sul modello della 'città che apprende'. "La seconda parte del progetto - ha aggiunto l'assessore - prevede il raggiungimento di alcuni obiettivi principali: la realizzazione di una piattaforma per implementare un modello innovativo della Learning City e Learning Region a livello locale e nazionale, collaborazioni e scambi tra municipalità israeliane e locali per implementare il Learning city model, ripensare il modello di Lifelong Learning verso l'ibridazione digitale, progettualità volte a contrastare il fenomeno dell'antisemitismo all'interno dei territori coinvolti; visite e scambi internazionali tra scuole e studenti". L'assessore Rosolen durante la vista in Israele ha incontrato tra gli altri Haim Bibas, sindaco di Modi'in Maccabim Re'ut e presidente della Federazione delle Autorità locali israeliane, Isaac Herzog, presidente dello Stato di Israele e Moshe Lion, sindaco di Gerusalemme. (aise)