IN ALBANIA GLI SCAVI ARCHEOLOGICI DELL’UNIVERSITÀ DI CHIETI FINANZIATI DAL MAECI

IN ALBANIA GLI SCAVI ARCHEOLOGICI DELL’UNIVERSITÀ DI CHIETI FINANZIATI DAL MAECI

DURAZZO\ aise\ - Si chiama “Durres” - Durazzo in albanese il Progetto finanziato e patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale per ricerche archeologiche e valorizzazione del patrimonio di Durazzo e del suo territorio.
Sul campo gli studenti dell’Università di Chieti “Gabriele D’Annunzio”, sotto la direzione della professoressa Sonia Antonelli, in continuità con le precedenti attività di scavi e ricerche, svolte dal 2003 al 2009 dall’Università di Parma.
Le ricerche – riporta l’Ambasciata – si sono concentrate nell’anfiteatro romano della città. Il monumento è uno dei più grandi della penisola balcanica e per ora l’unico anfiteatro dell’Albania. Costruito probabilmente all’epoca dell’imperatore Traiano, è situato nel settore ovest della città antica. (aise) 

Newsletter
Archivi