Instituto Cervantes di Roma, AISPI e IILA celebrano la letteratura ispanofona

ROMA\ aise\ - Il 23 aprile 1616 vennero a mancare Miguel de Cervantes, Shakespeare e l'Inca Garcilaso de la Vega, figure fondamentali della letteratura universale, motivo per cui l'UNESCO ha scelto tale giorno per festeggiare la Giornata Internazionale del Libro e del Diritto d'Autore. Per tale occasione, da oggi, 21 aprile, fino al prossimo 29 di aprile, l'Instituto Cervantes di Roma, in collaborazione con AISPI - Associazione Ispanisti Italiani, e con l'IILA, Organizzazione Internazionale Italo-Latino Americana, ha organizzato una settimana di incontri e letture per promuovere il libro e la lettura in lingua spagnola.
Tra questi, ci sarà anche un focus sulla letteratura latinoamericana contemporanea, che sarà protagonista dell'incontro del prossimo 27 aprile alle ore 17.30 dal titolo "Vindictas. Cuentistas latinoamericanas", a cura della scrittrice messicana Socorro Venegas, durante il quale si parlerà di straordinarie voci femminili della letteratura latinoamericana ancora poco conosciute in Italia.
Questi gli altri incontri della settimana: si parte oggi, 21 aprile, alle ore 18.30, con Encuentros en la narrativa. Per leggere meglio: Presenza e diversità nelle case editrici spagnole e italiane, sulla piattaforma Zoom. Con Marco Cassini (Edizioni Sur) e Juan Bautista Durán (Editorial Comba), e con la moderazione di Marco Ottaiano, verranno promossi il dialogo, la conoscenza della situazione attuale, l’esposizione di strategie future volte a generare cambiamenti a medio e lungo termine.
Venerdì prossimo, 23 aprile, alle 17.30 ci sarà la “Lettura del Quijote dal Círculo de Bellas Artes de Madrid”. Come ogni anno, l’Instituto Cervantes parteciperà infatti alla lettura ininterrotta del Quijote che si svolgerà in diretta streaming dalla pagina web del Círculo de Bellas Artes de Madrid.
Verrà poi festeggiata la Giornata Internazionale del Libro attraverso la nomina di “Bibliotecaria per un giorno” della professoressa Fausta Antonucci, presidente di AISPI - Associazione Ispanisti Italiani, che parlerà dell’influenza che la letteratura e la cultura spagnola e ispanoamericana hanno avuto sulla sua vita personale e sulla sua attività accademica. La professoressa Antonucci condividerà con noi una selezione dei suoi libri preferiti.
Infine, dopo quello del 27 aprile sulla letteratura latino-americana contemporanea, il 29 aprile alle ore 17.30 si concluderà la settimana con l'incontro “Pensar en español. Migrazioni e integrazione culturale. Nuovi spagnoli, nuovi italiani”, sempre sulla piattaforma Zoom. Con Fernando Iwasaki (scrittore) e Alejandro Patat (Università di Siena), e con la moderazione di Stefano Tedeschi (Università La Sapienza), la conferenza si concentrerà sulle conseguenze culturali, linguistiche e sociali della migrazione tra gli ispanofoni e italiani (dall’America all’Europa e viceversa) e sull’influenza di questi movimenti migratori sulla costruzione sociale. (aise)