ITALIA–GIAPPONE: A ROMA UN WORKSHOP SULLA RADIAZIONE THZ

ITALIA–GIAPPONE: A ROMA UN WORKSHOP SULLA RADIAZIONE THZ

ROMA\ aise\ - Migliorare la collaborazione e lo scambio di idee tra ricercatori giapponesi e italiani nella fisica delle radiazioni THz. Questi gli obiettivi del workshop “Spectroscopy and Imaging with Terahertz Radiation using Ultimate Radiation Sources”, tenutosi a Roma il 10 e 11 dicembre presso il Dipartimento di Fisica dell’Università Sapienza.
La radiazione THz identifica le onde elettromagnetiche con frequenze submillimetriche, ovvero la porzione dello spettro tra l’infrarosso e le microonde, una regione finora poco utilizzata ma con caratteristiche di entrambe le bande adiacenti e molteplici applicazioni: dalla diagnostica dei materiali, all’astronomia, dalla medicina, alle applicazioni nella sicurezza.
L’evento bilaterale, presieduto da Stefano Lupi, Augusto Marcelli e Akinori Irizawa, ha coinvolto illustri scienziati di entrambi i Paesi: si è parlato di nuovi materiali, di tecniche di imaging, di spettroscopie THz lineari non lineari con sorgenti di radiazione di ultima generazione. A finanziare l’incontro – organizzato dal gruppo THz Sapienza, dall’INFN, e dall’Istituto di ricerca scientifica e industriale (ISIR) dell’Università di Osaka – il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Dii Mao, che ha inaugurato i lavori con il capo dell’Ufficio Ufficio Politiche ed attività bilaterali per l’internazionalizzazione della ricerca scientifica e tecnologica e dell’innovazione, Domenica Fornara. Presente anche l’addetto scientifico italiano a Tokyo Enrico Traversa. (aise)


Newsletter
Archivi