La Puglia porta il progetto transfrontaliero italo-croato “Mimosa” alla Velo-City di Lisbona

BARI\ aise\ - Alla Conferenza internazionale sulla mobilità ciclistica Velo-City 2021, tenutasi a Lisbona dal 6 al 9 settembre scorsi per iniziativa di European Cyclists’ Federation (ECF) in collaborazione con le autorità portoghesi, la Regione Puglia con il suo progetto strategico Mimosa finanziato con fondi Interreg Italia-Croazia 2014-2020, è stata l’unica istituzione pubblica italiana presente. La Regione Puglia, che aderisce al network “Cities and Regions for Cyclists” promossa e coordinata da ECF, è stata rappresentata dal responsabile del progetto MIMOSA, il funzionario Raffaele Sforza.
L’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Anna Maurodinoia, ha commentato sul sito della regione: “è la quarta volta che la Regione Puglia si trova, di fatto, a rappresentare l’Italia al Velo-City 2021, l’evento convegnistico più prestigioso al mondo sulla mobilità ciclistica. Siamo molto soddisfatti ed orgogliosi di aver promosso in un contesto internazionale autorevole e specializzato il progetto strategico MIMOSA (MarItime and MultimOdal Sustainable pAssenger transport solutions and services) e di esserci confrontati con le più avanzate realtà europee su ciclabilità, intermodalità e mobility management. Stiamo già al lavoro per intervenire all’edizione 2022 della Conferenza Velo-City che si terrà a Lubiana, dove contiamo di andare a presentare gli interventi che saranno stati già realizzati per quella data negli aeroporti pugliesi quale azione pilota del progetto Mimosa”.
Nell’ambito del progetto transfrontaliero, che coinvolge 18 partner italo-croati, la Regione Puglia di intesa con Aeroporti di Puglia intende attrezzare gli scali di Bari e Brindisi affinché diventino i primi aeroporti italiani “bike friendly”, vale a dire più facilmente accessibili ai cicloturisti in arrivo e partenze. Previsti percorsi guidati e segnalati e aree adibite al montaggio e allo smontaggio delle bici. I tecnici sono già al lavoro. (aise)