GLI ITALIANI? EMOTIVI E CONFUSI MA DI FRONTE ALL’EMERGENZA CAPACI DI DARE IL LORO MEGLIO: PAGNONCELLI (IPSOS) INAUGURA LE “PAGINE DI STORIA” DELLA DANTE

GLI ITALIANI? EMOTIVI E CONFUSI MA DI FRONTE ALL’EMERGENZA CAPACI DI DARE IL LORO MEGLIO: PAGNONCELLI (IPSOS) INAUGURA LE “PAGINE DI STORIA” DELLA DANTE

ROMA\ aise\ - “La Dante Alighieri non ha smesso di lavorare per la missione di diffondere la lingua e divulgare la cultura italiane. Attraverso queste "Pagine di Storia" vogliamo riflettere sull'identità italiana e come farlo se non attraverso i libri?”. Così scrive Andrea Riccardi, presidente della Società Dante Alighieri, alla vigilia del primo appuntamento con “Pagine di storia”, la nuova iniziativa della Dante che, ricorda Riccardi, “nel Congresso mondiale di Buenos Aires del 2019 ha scelto il libro come cuore del suo programma di attività”.
“Che cos'è meglio di chiedere direttamente agli autori di spiegare ciò che hanno scritto e perché? Da domani, 7 aprile, proporremo due appuntamenti ogni settimana, in modalità telematica, ma un po' per volta sarà un appuntamento al giorno con gli autori che invitano alla lettura dei loro libri”, scrive Riccardi, che si dice “molto contento di questo nuovo "ponte" che collega Palazzo Firenze con gli amici, i Comitati e tutte le persone che seguono la Dante e la cultura italiana nel mondo e la Dante continua, in questo tempo con più coraggio e più entusiasmo, il lavoro per far crescere e sviluppare la cultura italiana e per far conoscere i libri, che sono uno dei prodotti più belli del nostro Paese”.
Primo ospite della Dante, domani, sarà Nando Pagnoncelli - Presidente dell’IPSOS e tra più importanti analisti italiani - che dalle 10:30 presenterà “Italia 2020: Stati emotivi”, l’indagine su un Paese attraverso lo studio dei suoi cittadini e del loro disorientamento nei confronti delle istituzioni e della politica, degli organi di informazione e dei consumi.
Quella presentata da Pagnoncelli è un’Italia lacerata, un Paese profondamente diviso e improntato, a tutti i livelli, ad approcci emotivi, in cui i cittadini ne sanno sempre meno, si informano poco e male; si scopre, però, che di fronte all’emergenza comune l’Italia ritrova coesione e concordia. Si è instaurato un clima diverso, capace di far risaltare l’Italia migliore, quella che ha gli anticorpi, le forze e le capacità per reagire, con i cittadini che hanno voglia di dare un contributo: “È l’Italia di cui essere orgogliosi”. L’analista lascia però gli spettatori con una riflessione: “Cosa sarà della ritrovata coesione quando l’emergenza sanitaria sarà venuta meno e si affermerà quella economica?”.
Le puntate di “Pagine di Storia” sono in uscita su ladante.it ogni martedì e giovedì alle 10:30. Nelle prossime puntate: Pier Luigi Vercesi, Agostino Giovagnoli, Mario Marazziti, Maria Teresa Giusti, Patrizia Gabrielli, Cesare Catananti e Raffaella Morselli.
Nando Pagnoncelli è presidente di Ipsos, società leader in Italia nel settore delle ricerche demoscopiche. Insegna “Analisi della pubblica opinione” presso la Facoltà di Scienze Politiche e sociali dell’Università Cattolica di Milano. È Consigliere di amministrazione del gruppo editoriale Sesaab e di ISPI (Istituto per gli studi di politica internazionale) e membro del Consiglio Direttivo di Touring Club Italiano e del Comitato Scientifico di Confindustria e della Fondazione Symbola nonché del Comitato Editoriale del web magazine Inpiù. Collabora con Giovanni Floris al programma Di Martedì e cura la rubrica settimanale Scenari del Corriere della Sera. È autore di saggi su argomenti di attualità sociale. Nel 2019 ha pubblicato con Mondadori “La Penisola che non c’è. La realtà su misura degli italiani”. (aise) 

Newsletter
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli
Archivi