Homo Faber: a Venezia la mostra che mostra i “tesori viventi” dell'Europa e del Giappone

VENEZIA\ aise\ - “Ho visitato all’isola di San Giorgio la mostra ispirata ai mestieri d'arte “Homo Faber”. Una mostra che vale il viaggio. Ospitata dalla fondazione Giorgio Cini l’edizione di quest'anno celebra i "tesori viventi" dell'Europa e del Giappone in 15 mostre curate da 22 tra designer, architetti ed esperti internazionali, su oltre 4.000 metri quadrati. L’esposizione rappresenta la sublimazione del saper fare, dove l’arte e la maestria si concretizzano”. Queste le parole del presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, dopo la visita alla mostra, che sarà aperta fino all’1 maggio: la rassegna conta 12 Tesori Nazionali Viventi del Giappone, una vetrina di oltre 400 oggetti unici realizzati da oltre 350 designer e artigiani provenienti da oltre 30 Paesi.
“Questo è uno straordinario viaggio attraverso il panorama creativo dell'Europa e del Giappone - conclude il governatore - visto attraverso gli occhi di rinomati curatori, maestri artigiani, astri nascenti e vetrai attraverso una varietà di materiali che spazia dalla porcellana al vetro applicati a settore settori come teatro, interior design, gioielleria e moda”.
Contestualmente alla mostra è possibile visitare gli atelier degli artigiani veneziani che, per tutta la durata dell’evento, aprono le porte delle loro botteghe per approfondire la scoperta di varie arti, molte delle quali uniche al mondo. (aise)