Il silenzio dei colori: la raccolta di poesie di Giampaolo Polidoro

SALERNO\ aise\ - L’importanza dell’amore nella vita di ciascuno viene troppo spesso dimenticata o sottovalutata, eppure il “sentimento che move il sole e l’altre stelle” è davvero l’unico in grado di indirizzare nel verso giusto l’esistenza umana. Ne scrive Giampaolo Polidoro nel suo “Il silenzio dei colori – Io e te due punti imprescindibili”. La raccolta di poesie, edita per i tipi della BookSprint Edizioni di Vito Pacelli e disponibile nel classico formato della brochure cartacea, è un’ode, un inno all’eleganza e alla cura della parola.
In questa silloge, la poesia si fa pioggia lenta e costante, per ritrarre il mondo interiore e quello esteriore dell’autore; il quotidiano fluire degli eventi, attraverso il setaccio della sensibilità del poeta, produce impressioni e suggestione che, labili e tenaci, si fanno parola. Viaggiare con le parole su sensazioni per disegnare nei ricordi un nuovo tempo. Eppure l’eternità è solamente il passaggio invisibile alla pace con se stessi, la pace desiderata e da condividere con le persone che ami.
86 pagine ricche di fascino, eleganza, musicalità, nonostante le poesie rifuggano dalle rime, ma non dalle assonanze e dalla scelta di vocaboli che dialogano tra di loro come note di una sinfonia che si susseguono, donando quel ritmo che si adegua perfettamente ai contenuti, vestendoli di originalità e brio. Ne vien fuori così una vera e propria forma d’arte che unisce poesia e musica, la potenza delle parole e la forza della musica.
Medico e musicista, Giampaolo Polidoro è l’autore di “Il silenzio dei colori – Io e te due punti imprescindibili”.
Nato a Latina nel 1980, si è sin da piccolo interessato di musica e di scrittura, le sue due grandi passioni, ottenendo nel 2021 la pubblicazione della sua prima opera letteraria (“Frammenti di un’anima perduta”). Oggi è, però, alla sua prima raccolta di poesie, un testo dedicato all’amore, perché la poesia è amore – in senso lato – verso ogni cosa di cui l’universo è composto. (aise)