NUOVE PROPOSTE PER UN CAMBIAMENTO STRUTTURALE DELL’ARTE IN ITALIA: DIBATTITO APERTO DEL FORUM DELL'ARTE CONTEMPORANEA

NUOVE PROPOSTE PER UN CAMBIAMENTO STRUTTURALE DELL’ARTE IN ITALIA: DIBATTITO APERTO DEL FORUM DELL

ROMA\ aise\ - In un confronto aperto con un ampio ventaglio di interlocutori, il “Forum dell’arte contemporanea” propone un dibattito per elaborare proposte da mettere su un tavolo di discussione con le amministrazioni pubbliche, che permetta l’auspicata attuazione di politiche di sostegno urgente e di difesa sul medio e lungo periodo di competenze e saperi messi sotto scacco dall’attuale contingenza e dalla debolezza strutturale del sistema artistico italiano.
Per far fronte all’impossibilità di riunirsi fisicamente, il Forum ha scelto di svolgere i sei tavoli di lavoro, composti da artisti, curatori, direttori di istituzioni artistiche, studiosi e operatori del settore e non, online per un periodo di tre settimane. Le proposte elaborate nei tavoli saranno raccolte in occasione di un’assemblea plenaria online il 30 maggio.
Le proposte elaborate nei tavoli saranno raccolte in occasione di un’assemblea plenaria online il 30 maggio, le cui modalità di svolgimento saranno comunicate tramite i canali del Forum.
I sei tavoli, con un carattere trasversale, affrontano i seguenti temi tenendo presente l’urgenza di sfruttare questo momento di crisi per avviare un cambiamento strutturale del mondo dell’arte in Italia: Dalla città creativa alla città della cura, proposte per nuovi paradigmi relazionali (coordinato da Pietro Gaglianò e Institute of Radical Imagination rappresentato da Marco Baravalle ed Emanuele Braga); È il momento di trasformare l’Italian Council in ente autonomo e a sostegno continuativo. Gruppo di lavoro orizzontale sulla ridefinizione dei campi della ricerca e della produzione artistica e degli strumenti per sostenerle (coordinato da Matteo Lucchetti e Valerio Del Baglivo); La cosa pubblica: diritto e necessità. Quali prospettive per le istituzioni artistiche? (coordinato da Anna Daneri e Lorenzo Balbi); Nuovi "Istituzionalismi" indipendenti: ripensare il sistema della cultura e dell’arte in termini sociali, politici ed economici (coordinato da Neve Mazzoleni e Aria Spinelli); Quale futuro per il mercato dell’arte? (coordinato da Adriana Polveroni e Cristina Masturzo); Il lavoro nell’arte: se la normalità è il problema (coordinato da Francesca Guerisoli e AWI, Art Workers Italia rappresentata da Elena Mazzi).
Forum dell’arte contemporanea italiana è un evento realizzato con il contributo di PalaExpo in partenariato con ANGAMC, AWI - Art Workers Italia, Comitato Fondazioni Arte Contemporanea e IRI - Institute of Radical Imagination. (aise) 

Newsletter
Archivi