NUOVO MUSEO SALCE E MOSTRA RENATO CASARO: INAUGURAZIONE RINVIATA

NUOVO MUSEO SALCE E MOSTRA RENATO CASARO: INAUGURAZIONE RINVIATA

TREVISO\ aise\ - La Direzione Regionale Musei Veneto e il Comune di Treviso hanno annunciato ufficialmente il rinvio dell’apertura della mostra “Renato Casaro. L’ultimo cartellonista del Cinema. Treviso, Roma Hollywood” prevista per il 5 dicembre. I motivi del rinvio sono, naturalmente, collegati alla complessità del momento.
“Situazione, che sia a livello nazionale che territoriale, non consente di avere reali certezze sul quando e sul come musei e mostre potranno riaprire le porte al pubblico” ha spiegato Daniele Ferrara, nella sua veste di Direttore Regionale Musei Veneto del Mibact, organismo in cui rientra anche il Museo Nazionale Collezione Salce.
“Nell’attesa di poter fissare la nuova data – ha aggiunto Lavinia Colonna Preti, Assessore alla Cultura del Comune di Treviso – “gli spazi che al Museo di Santa Caterina sono destinati a accogliere una delle tre sezioni della mostra di Casaro sono pronti. Così come sono pronte le strutture per l’allestimento. Il curatore, Roberto Festi, è altrettanto pronto a concretizzare l’ultima fase del lavoro, ovvero il posizionamento delle opere sulle strutture appositamente create”.
Situazione non molto dissimile al Salce, sia per la nuova sede al Santa Margherita, sia per la consueta sede di via Carlo Alberto, all’interno delle quali saranno accolte le altre due sezioni della grande mostra.
“Nonostante il Covid le imprese impiegate al Santa Margherita nel realizzare il Nuovo Salce, hanno potuto rispettare il programma di lavoro loro affidato”, hanno confermato il Direttore Daniele Ferrara e la Direttrice dei lavori, architetto Chiara Matteazzi.
“Il restauro dell’edificio è completato; l’area di archiviazione dei manifesti, cuore del nuovo Museo, è pronta per il collaudo. L’area allestitiva attende solo i manifesti”.
“Al di là di necessarie rifiniture e messe a punto, in queste settimane stiamo concentrandoci sul multimediale. Abbiamo voluto che il Nuovo Salce si offrisse ai visitatori come un ambiente fortemente immersivo e altamente iterattivo. Da ciò che già percepiamo in questa fase di approntamento, crediamo di aver centrato, anche in questo, l’obiettivo che ci eravamo prefissi. E vorremmo condividere questa nostra soddisfazione con i visitatori. Il prima possibile”. (aise) 

Newsletter
Rassegna Stampa
 Visualizza tutti gli articoli
Notiziario Flash
 Visualizza tutti gli articoli