Piranesi@300: riprendono le celebrazioni con un convegno internazionale online

ROMA\ aise\ - Giovanni Battista Piranesi (Venezia 1720 - Roma 1778) è stato tra i massimi protagonisti della cultura italiana e occidentale del XVIII secolo. Artista, incisore, architetto, mercante, intellettuale, polemista, il suo ruolo è stato essenziale nella formazione della moderna sensibilità estetica, per la nascita dell’archeologia moderna, per le teorie dell’architettura e della città. La sua fortuna e influenza sono state durature, dal Romanticismo alle avanguardie del Novecento, alla contemporaneità.
Il terzo centenario della nascita di Piranesi ha faticato ad avere risonanza nel 2020 a causa della grave situazione pandemica. Le iniziative per celebrare l’opera del grande artista riprendono a Roma in questo mese di maggio, accessibili online a livello internazionale.
Si inizia il 19, 20 e 21 maggio con un gruppo di istituzioni romane - Biblioteca nazionale centrale di Roma, Centro di Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma, British School at Rome, Villa Médicis-Académie de France -, che ha organizzato un convegno online che riunirà oltre 20 studiosi italiani e stranieri (da Austria, Brasile, Francia, Germania, Giappone, Inghilterra, Israele, Norvegia, Spagna, Stati Uniti, Svizzera) per presentare nuove ricerche e nuove letture di alcuni dei molti aspetti della straordinaria personalità e creatività di Piranesi.
Durante la settimana del convegno, ulteriori presentazioni saranno rese disponibili tramite registrazione video. In primo piano è il contributo The Digital Piranesi presentato dal team di ricerca della University of South Carolina University. Negli stessi giorni, il canale YouTube della Biblioteca nazionale centrale di Roma ospiterà i contribuiti di una serie di esperti di Piranesi, tra cui il direttore dei Musei Vaticani Barbara Jatta, la Soprintendente Speciale ai beni archeologici, belle arti e paesaggio di Roma Daniela Porro, gli architetti restauratori che hanno riportato Santa Maria del Priorato all’Aventino, capolavoro di Piranesi, alla sua originaria bellezza.
Per partecipare al convegno/webinar basterà collegarsi a Zoom nelle tre giornate di mercoledì 19 maggio, giovedì 20 maggio e venerdì 21 maggio.
Piranesi@300 è a cura di Mario Bevilacqua del Centro di Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma e dell’Università di Firenze, Clare Hornsby della British School at Rome e del Centro di Studi sulla Cultura e l’Immagine di Roma e di Francesca Alberti di Villa Médicis-Académie de France à Rome. (aise)